Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Joao Felix: “Non sono nel mio momento migliore. Con Simeone ho un ottimo rapporto, mi aiuta sempre”

SEVILLE, SPAIN - DECEMBER 22: Joao Felix of Club Atletico de Madrid looks on during the Liga match between Real Betis Balompie and Club Atletico de Madrid at Estadio Benito Villamarin on December 22, 2019 in Seville, Spain. (Photo by Aitor Alcalde/Getty Images)

Joao Felix è uno degli uomini immagine dell'Atletico ma non sembra affatto essersi montato la testa. In conferenza parla del suo rapporto con il Cholo: "Un ottimo rapporto, cerca sempre di aiutarmi".

Redazione Il Posticipo

Per un giocatore giovane, finire nel mirino di una squadra del calibro dell'Atletico Madrid deve essere una sorta di sogno. Una volta arrivato, è difficile abituarsi: il blasone, l'attenzione mediatica, l'allenatore molto autorevole. Insomma, sono privilegi che nessuno potrebbe dare per scontato. Nemmeno Joao Felix. Il giovane portoghese è uno degli uomini immagine dell'Atletico ma non sembra affatto essersi montato la testa. Anche perché uno come Simeone non lo permette. Il ragazzo, in conferenza parla proprio del suo rapporto con il Cholo: "Un ottimo rapporto, cerca sempre di aiutarmi".

FELICE - Il ragazzo ha accompagnato mister Simeone in conferenza stampa, riportata dal Mundo Deportivo, per parlare della partita di Champions League con il Chelsea giunta alla sua vigilia. Una partita decisiva che, nonostante la sua giovane età ha tutto il coraggio e il carattere di affrontare. E il motivo è semplice e la risposta sta nella classica domanda: "Come stai all'Atletico?". "Sono felice qui. Non sono nella migliore fase, sarà uno di quei momenti e sono sicuro che la supererò”. Ovviamente, giocare per Simeone non è semplice per i giocatori offensivi. Viene richiesto grande sacrificio difensivo ed è così che molti spiegano il periodo non ottimale del portoghese. Lui, però non è d'accordo: "Anche al Benfica dovevo difendere, in Nazionale e anche qui è qualcosa che va fatto".

 (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

IL RAPPORTO - Il problema non riguarda né l'approccio tattico di Simeone né quello caratteriale: "Il mio rapporto con Cholo è molto buono, lui cerca sempre di aiutarmi e noi siamo qui per aiutarci a vicenda". E allora cos'è che manca a Felix per fare bene in questo periodo? Non la volontà: "Il talento non arriva senza la volontà. Abbiamo tanti esempi di giocatori di grande talento a cui mancava qualcosa per arrivare al vertice e io non voglio essere uno di loro, quindi cerco di mettere il mio talento e la mia volontà nella squadra". Le idee chiare ce le ha e sicuramente con l'aiuto di Simeone non potrà che riuscire nei suoi intenti.

Potresti esserti perso