Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

João Félix gol e polemica verso la panchina. E Simeone gradisce…

(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Il portoghese ha festeggiato con rabbia il gol guardando la panchina, anche se non si sa se verso Simeone. Non segnava da gennaio.

Redazione Il Posticipo

João Félix gol e polemica. Il portoghese ha festeggiato con rabbia il gol guardando la panchina, anche se non si sa se il gesto possa essere stato rivolto  verso Simeone. L'unica certezza è lo sfogo di un ragazzo che si lascia alle spalle, esattamente come l'Atletico, un periodo di difficoltà.

GOL  - Il ragazzo non segnava da gennaio.  Dopo aver smaltito il coronavirus il suo rendimento non era stato all'altezza del talento e delle aspettative. A tal punto da spingere Simeone a preferirgli la coppia Correa - Suarez. Scelta legittima e confortata dai risultati sino a qualche settimana fa quando l'involuzione offensiva dell'Atletico ha portato il Cholo ad apportare alcuni cambiamenti. Lasciando in panchina il portoghese che non riusciva a trovare la via della rete dalla sfida contro il Valencia.

NUMERI - L'unica certezza è che il gol messo a segno dal portoghese restituisce un'arma importante a Simeone che aveva goduto, prima della flessione di numeri abbastanza importanti anche se non forse all'altezza del talento dell'ex giocatore del Benfica. Sino alla sfida con il Villarreal il ragazzo  aveva giocato 20 partite di campionato, mettendo a segno sei gol e cinque assist in un totale di 1.183 minuti. In Champions League ha giocato sette partite e segnato tre gol giocando 618 minuti.

SIMEONE - Il gesto ovviamente non è passato inosservato a Simeone, che ha risposto... da Cholo, gradendo la reazione del calciatore. Del resto, l'argentino ama la garra. E di fronte alla inevitabile domanda su cosa possa essere successo, risponde seraficamente.  "Queste sono domande che dovrebbero essere rivolte al calciatore.  Io sono felicissimo della sua rete. E poi se un giocatore si arrabbia sono ancora più contento. Mi piace che abbia carattere. Questa reazione dimostra orgoglio e voglio di reagire. Sono cose che capitano".  Se lo voleva motivare, provcandolo, la missione è più che compiuta. E non c'è niente di meglio che una vittoria per cementare un gruppo che torna a +5 sul Barcellona e + 6 sul Real Madrid.