Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Jesè attacca Macron per il rinnovo di Mbappè: “Il presidente francese non può arrivare e dirti ‘non andare'”

Jesè attacca Macron per il rinnovo di Mbappè: “Il presidente francese non può arrivare e dirti ‘non andare'” - immagine 1
Lo spagnolo, che è cresciuto nel Real Madrid ma ha giocato anche al PSG ed è stato compagno di squadra di Mbappè. ha parlato riguardo alla questione del rinnovo del trasalpino. E se l'è presa con Macron per il suo intervento...

Redazione Il Posticipo

La telenovela del possibile approdo di Kylian Mbappè al Real Madrid è durata parecchio, ma si è risolta in un nulla di fatto. Almeno per ora, perchè il rinnovo a sorpresa con il Paris Saint-Germain arrivato in primavera non dà alcuna certezza su quello che avverrà in futuro. Per ora, però, si resta a Parigi, poi si vedrà. Anche perchè c'è stata una...promessa a una persona abbastanza importante. Chi? Emmanuel Macron, presidente della repubblica, che è...sceso in campo anche lui per assicurarsi che Mbappè rimanesse al PSG. Un intervento che è stato fondamentale per far sì che il calciatore non lasciasse il Parco dei Principi a parametro zero.

Mbappè doveva andare al Real, ma poi...

—  

Ma a qualcuno la cosa non è piaciuta molto. Come per esempio a Jesé Rodríguez. Lo spagnolo, che è cresciuto nel Real Madrid ma ha giocato anche al PSG ed è stato compagno di squadra di Mbappè, ha parlato ai microfoni della CadenaSer riguardo alla questione del rinnovo, spiegando che in alcune conversazioni con il francese aveva ricevuto una confessione: il numero 7 dei parigini era pronto ad andare al Real. Alla fine poi non se n'è fatto nulla, anche per l'intervento del numero uno dell'Eliseo. Una situazione che certamente ha fatto rumore e che, a giudicare dai commenti di Jesè, non è stata neanche troppo giusta. "Tutti i giocatori prendono decisioni e la gente non può intervenire".

L'attacco a Macron

—  

E ogni riferimento al...tackle di Macron non sembra per nulla casuale. Un qualcosa che a Jesè non è per niente andato giù e lo spagnolo lo dice abbastanza chiaramente, senza nascondersi dietro a un dito. "Il presidente francese non può arrivare e dirti 'non te ne andare lì, devi restare qui'. La sua è un'opinione personale, non certo professionale". Sarà, ma Mbappè è comunque...stato convinto dal discorso di Macron e ha firmato il nuovo contratto con il PSG. Il che chiaramente non vuol dire che rimarrà a Parigi per sempre, ma che certamente il Real, se lo vuole, dovrà pagarlo una bella cifra e non averlo a parametro zero...