James Rodriguez ha un solo pensiero in testa e scaccia le pretendenti: “A Madrid ho tutto…”

James Rodriguez ha un solo pensiero in testa e scaccia le pretendenti: “A Madrid ho tutto…”

La seconda stagione bavarese di James Rodriguez sarà con tutta probabilità anche l’ultima. Il colombiano è richiesto dalla Premier e dalla Serie A, ma le sue dichiarazioni fanno capire che la destinazione preferita è un’altra…

di Redazione Il Posticipo

Tutti lo cercano, tutti lo vogliono…tranne il Bayern Monaco. La seconda stagione bavarese di James Rodriguez sarà con tutta probabilità anche l’ultima in Germania. A parte gli attriti con Kovac, è abbastanza evidente che il ragazzo non si trovi bene da quelle parti, visto che non fa altro che ricordare quanto stava bene altrove. Un ottimo trampolino per chiunque volesse cercare di acquistarlo. Tra le pretendenti, recenti e non, ci sono l’Arsenal, la Juventus (con CR7 a fare da tramite) e anche il Napoli, che potrebbe sfruttare l’ottimo rapporto tra il colombiano e Ancelotti. Ma le ultime dichiarazioni di James, riportate da AS, fanno capire che non c’è molto spazio per la Premier e la Serie A…

MADRID – Un solo pensiero, tutto…in blanco. James Rodriguez vuole tornare a Madrid. Non lo dice chiaro e tondo ma quasi, sperando che il Bayern non decida di spendere i 40 milioni di euro del suo riscatto. Certo, in quel caso i bavaresi lo farebbero per rivenderlo al miglior offerente, ma la volontà del colombiano è chiara. Rientrare dal prestito e giocarsi di nuovo le sue possibilità al Santiago Bernabeu. Del resto, da quelle parti (parola sua) James…ha tutto. “A Madrid ho tutto. Ho una casa, ho persone che mi vogliono bene… Sono cose che devo tenere in conto pensando al mio futuro”.

REAL – Certo, l’idea che il calciatore voglia tornare in Spagna solo…perchè lì ha casa è abbastanza surreale. Ma la realtà è che James non ha mai superato la sua cessione in prestito al Bayern, anche e soprattutto perchè dopo il mondiale da protagonista del 2014 aveva dimostrato (con Ancelotti in panchina) di poterci stare in campo con la Camiseta Blanca. Ma poi Zidane, il suo idolo da ragazzino, gli ha fatto capire che con lui non c’era molto posto. Meglio seguire Re Carlo a Monaco di Baviera, salvo poi ritrovarsi nelle mani di un Kovac che di lui non sa quasi che farsene. E allora, meglio rimettersi in gioco con Solari o con chi lo sostituirà. “In questi tre mesi penso al Bayern, poi in futuro chissà”. Anche perchè gli amici sono rimasti… “Sono in contatto con i miei ex compagni al Real, ci scambiamo messaggi”. Non è una dichiarazione urbi et orbi, ma poco ci manca…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy