James, duro attacco dalla Colombia: “Non è colpa di Zidane se non gioca, è un viziato”

Il giocatore sudamericano è nel mirino dei media locali. L’opinione pubblica sportiva del suo paese lo ha di fatto scaricato.

di Redazione Il Posticipo

Non è un momento felicissimo per James Rodriguez, uno degli inquilini meno desiderati alla Casa Blanca. Secondo quanto riportato da Bernabéu digitàl il colombiano sembra interessare e non poco l’Inter Miami. E l’idea di privarsene non spiacerebbe affatto al Real. Incassata la sfiducia in Spagna, il capocannoniere del Mondiale 2014 deve fare i conti anche con le feroci critiche in patria. Dove l’opinione pubblica sportiva lo ha scaricato.

VIZIATO –  Nel programma Corrillo de Mao uno dei giornalisti presenti, Iván Mejía ha spiegato cosa pensano del calciatore : “James è viziato e pieno di contraddizioni. Forse non voleva essere un calciatore o avere successo. Sfortunatamente, si è autoconvinto di essere un personaggio. Al Real Madrid non riescono a rapportarsi con lui: ha smesso di essere un calciatore, pensa al divertimento e alle ragazze. Non si è mai comportato da professionista, forse perché credeva di essere il proprietario della squadra. Ha litigato con Benítez, ha avuto dei dissapori anche con Ranieri quando era a Monaco, discute con tutti, non gli piace niente “.

ZIDANE – Dal “processo” esce totalmente assolto Zinedine Zidane. “Non è colpa sua se James non gioca. Non è neanche una questione di scelta. La colpa di quanto sta accadendo a Rodriguez non è di Zidane, non è giusto incolpare gli allenatori. James non riesce ad entrare in sintonia con nessuno”. Il rischio è di perdere anche la Nazionale. Molto concreto, secondo quanto riportato oltreoceano: “Anche Queiroz non lo sopporta più. Possibile che non sia convocato perché anche il commissario tecnico sopporta poco che parli male di lui”. Insomma, reietto in Spagna e anche in Colombia. Forse la soluzione migliore è trovare un ricco ingaggio in MLS. Del resto, ci sono posti peggiori di Miami per chiudere una carriera che forse non è stata appieno all’altezza del talento del calciatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy