Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

James, che sollievo. Solo un mese di stop: “2022 anno più difficile, grazie a tutti e all’anno prossimo”

James, che sollievo. Solo un mese di stop: “2022 anno più difficile, grazie a tutti e all’anno prossimo” - immagine 1
La stagione rischiava di trasformarsi in un calvario per il ragazzo che si era già infortunato in uno scontro con Theo Hernandez nella sfida di Champions contro il Milan.

Redazione Il Posticipo

Sospiro di sollievo per Reece James. Solo un mese di stop in seguito alla ricaduta dell’infortunio al ginocchio al 53’ della sfida fra Chelsea e Bournemouth.

BOLLETTINO

—  

La stagione rischiava di trasformarsi in un calvario per il ragazzo che si era già infortunato in uno scontro con Theo Hernandez nella sfida di Champions contro il Milan. Una dichiarazione rilasciata dal Chelsea questo pomeriggio è incoraggiante: "Reece James è stato sottoposto a valutazione oggi dopo essere stato sostituito durante la seconda metà della vittoria per 2-0 della scorsa notte in Premier League contro l'AFC Bournemouth a causa di un infortunio al ginocchio. I risultati della scansione hanno confermato stop di un mese".

SOLLIEVO

—  

Tutto sommato, poteva andare molto peggio. Le lacrime del calciatore, che si era accasciato a terra e si era portato le mani sul volto non erano un segnale incoraggiante. E anche Potter, in conferenza stampa aveva espresso la propria preoccupazione con un “incrociamo le dita”  che non lasciava presagire nulla di buono. Tanta paura, dunque, ma nessun grave infortunio per un ragazzo che ha già pagato parecchio alla malasorte in un 2022 che l’esterno 23enne del Chelsea non vede l’ora di lasciarsi alle spalle. Sospiro di sollievo anche per il tecnico del Chelsea. Del resto l'assenza di un calciatore in grado di interpretare come pochi le due fasi si è fatta sentire.

James, che sollievo. Solo un mese di stop: “2022 anno più difficile, grazie a tutti e all’anno prossimo” - immagine 1

ARRIVEDERCI

Appuntamento al 2023, con tanto di dichiarazioni, come consuetudine nel calcio 2.0, affidate all’account ufficiale sui social network con un messaggio che accompagna l'ultima uscita dal campo di un anno da dimenticare in fretta. "Il 2022 è stato l'anno più difficile fino ad oggi. Volevo solo ringraziare tutti voi per il supporto di quest'anno, niente di tutto ciò è passato inosservato. Naturalmente mi ha colpito mentalmente, ma la vita riguarda la gestione della mano che vi è stata data ed è quello che sto attualmente provando (sic ) sì. Spero che la fine dell'anno sia piena di pace, gioia e felicità. Vi amo tutti, ci vediamo l'anno prossimo."