James, Cardiff l’inizio della fine. E con Ancelotti è un’altra cosa…

Il colombiano ha iniziato con il piede giusto la sua esperienza in Premier League, complice la presenza del suo mentore, Carlo Ancelotti

di Redazione Il Posticipo

James Rodríguez prima e dopo la cura. Il colombiano ha iniziato con il piede giusto la sua esperienza in Premier League, complice la presenza del suo mentore, Carlo Ancelotti. Non a caso è stato una delle prime richieste del tecnico per rifondare l’Everton. Una scommessa. E sinora il tecnico è passato alla cassa con gli interessi.

OSTRACISMO – Marca ha analizzato la situazione del “diez”. Ed ha tratto alcune conclusioni. Sebbene il colombiano sia stato il primo responsabile del suo allontanamento dalla casa blanca è innegabile che in Zidane abbia trovato un certo ostracismo. Niente di personale, ovviamente, ma è incontestabile che il tecnico francese, una volta trovata la quadra in entrambe le esperienze al Real Madrid, ha messo in disparte il giocatore, che ha accumulato pochissimi minuti e… altrettanta considerazione.

FIDUCIA – James fa parte di quella categoria di calciatori che necessita di fiducia totale e incondizionata del tecnico. Difficile, quasi impossibile in un club come il Real, dove la concorrenza è feroce. Tuttavia Ancelotti ha trovato la chiave giusta per farlo esprimere al meglio mentre Zidane, pragmaticamente gli ha sempre preferito qualcun altro. La notte di Cardiff, secondo quando riporta il quotidiano spagnolo, è coincisa con l’inizio della fine del rapporto. In quella occasione, il colombiano non figurava neanche fra la lista dei convocati.

TATTICA – Non ultima, la chiave tattica. Nel Real Madrid di Zidane, James era chiamato anche a sacrificarsi. Il ruolo di interno prevedeva diversi ripiegamenti difensivi e marcature preventive. “Attività” che non si sposano con le caratteristiche del calciatore dell’Everton che con Ancelotti assume una posizione assolutamente diversa. Nella sua nuova squadra, James è libero di seguire istinto e talento giostrando nella trequarti con libertà di scelta: porta palla, serve il compagno o tenta la conclusione in rete. Piccole ma fondamentali differenze che cambiano da così a così il rendimento di un calciatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy