calcio

Calcio all’italiana spesso indigesto a Guardiola: e non solo in Europa…

Il tecnico spagnolo, spesso e volentieri, quando incrocia vecchie conoscenze del nostro campionato o più semplicemente chi gioca un calcio all’italiana, viene beffato.

Redazione Il Posticipo

 LONDON, ENGLAND - APRIL 17: Thomas Tuchel, Manager of Chelsea celebrates following his team's victory in the Semi Final of the Emirates FA Cup match between Manchester City and Chelsea FC at Wembley Stadium on April 17, 2021 in London, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Adam Davy - Pool/Getty Images)

Thomas Tuchel, per Pep Guardiola... Tommaso Tuchello. Calcio organizzato difensivamente con un mediano molto difensivo e un altro, l’italiano Jorginho, pronto a ribaltare l’azione verticalizzando o tenendo palla. Una difesa a tre e un centrocampo folto con i trequartisti con caratteristiche anche difensive come Havertz e soprattutto Mount. Forse, Tommaso... o meglio, Mister Tuchello ha capito di dover giocare all’italiana per battere Guardiola. Una costante che si ripete negli anni nelle eliminazioni e nelle sconfitte del tecnico spagnolo che quando incrocia vecchie conoscenze del calcio italiano spesso paga dazio. In Europa, ma anche in Inghilterra...