Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Italiano: ” Colpa mia, pensavo di ottenere di più”

CESENA, ITALY - SEPTEMBER 27:  Vincenzo Italiano head coach of Spezia Calcio gestures during the Serie A match between Spezia Calcio and US Sassuolo at Dino Manuzzi Stadium on September 27, 2020 in Cesena, Italy.  (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Lo Spezia resta in partita, ma si arrende alla Juve e a CR7

Redazione Il Posticipo

Lo Spezia gioca un'ottima partita ma alla lunga si arrende alla maggiore qualità della Juventus e di Cristiano Ronaldo. Non sono queste le partite in cui ambire a fare punti, ma la sensazione è che i bianconeri di Italiano possano reggere botta in questa serie A. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

CRISTIANO - Una sfida alla pari, nel senso più pieno del termine, sino a che la sfida è rimasta su ambienti terrestri. Poi è arrivato Ronaldo. Italiano recita il mea culpa. Ha cercato di  giocare comunque per provare a vincere la partita, pensava fosse possibile riuscirci.  "L'errore più grande l'ho fatto io quando ho pensato di poter ottenere di più. Ho pensato che la partita fosse in grande equilibrio e dopo una grande parata di Buffon ho pensato che sul 2-1 potevamo ancora giocarcela".

SALVEZZA - Una sfida che lascia comunque in eredità la consapevolezza di poter ambire alla salvezza: "Adesso andiamo avanti perché se si crede in quello che si fa possiamo fare grandi cose. E adesso è fondamentale non perdere entusiasmo nella corsa alla salvezza".