calcio

Mancini, l’uomo dalle imprese straordinariamente possibili

Redazione Il Posticipo

Mancini potrebbe andare ovunque nel 1997, ma sceglie la Lazio. Altra squadra che non ha una bacheca così ricca. Ci pensa il campione marchigiano. Gol e assist al servizio di una squadra che apre un ciclo straordinario. Vince oltre alle "solite" due Coppa Italia, un'altra Coppa delle Coppe il primo trofeo internazionale della storia della Lazio, bissata dalla Supercoppa Europea. E soprattutto chiude la carriera da Campione d'Italia riportando lo scudetto alla Lazio dopo 26 anni.