Italia-Moldavia, amichevole ma non troppo: gli azzurri mettono in palio…il titolo mondiale

L’Italia di Mancini affronta la Moldavia in amichevole, ma ha ottimi motivi per fare bene figura: grazie alla rete di Barella contro l’Olanda, gli azzurri si sono ripresi il titolo di…campioni del mondo. Anche se non proprio quello ufficiale…

di Redazione Il Posticipo

L’Italia di Mancini affronta la Moldavia in amichevole per prepararsi ai due impegni ufficiali contro Polonia o Olanda, validi per la Nations League. Alla terza uscita post-Covid gli azzurri dovranno confermare il buono stato di forma che li ha portati a battere ad Amsterdam un’Olanda che rispetto a quando (come del resto accaduto anche da queste parti…) ha saltato i Mondiali del 2018 sembra un’altra squadra. Ma nell’ultimo match disputato dalla nazionale, una cosa è passata quasi inosservata: grazie alla rete di Barella, l’Italia si è ripresa il titolo di…campione del mondo. Anche se non proprio quello ufficiale…

CAMPIONE NON UFFICIALE – La squadra di Mancini è infatti attualmente detentrice dell’Unofficial Football World Championships, un titolo che si assegna con le regole…della boxe. Ovvero il detentore mette in palio il titolo nella partita, se pareggia o vince lo mantiene, oppure lo cede all’avversario. E questo è il caso dell’Olanda. Gli Oranje si erano laureati campioni a settembre 2019, quando avevano battuto per 2-4 la Germania in un match valido per le qualificazioni europee. A loro volta, i Panzer avevano sfilato il titolo alla Francia, che invece lo aveva vinto proprio contro la Croazia nella finalissima di Russia 2018, quando la squadra di Deschamps è diventata campione del mondo sia per l’albo d’oro ufficiale che per quello che non lo è.

PRIMA DIFESA – Questa strana storia inizia nel 1872, quando Scozia e Inghilterra si sono affrontate nel primo match internazionale (tra l’altro…pareggiando). Da quel momento, seguendo tutti gli impegni delle selezioni nazionali, è possibile risalire alla storia del titolo fino ai giorni nostri. E ci sono anche questioni assurde, se si considera che a volte accade anche che al Mondiale questa “cintura” non venga neanche difesa perchè chi l’ha conquistata non partecipa alla Coppa del Mondo, come avvenuto nel 2006 con l’Uruguay. All’Italia il titolo mancava dal 2007, quando la nazionale fresca di vittoria a Berlino ha battuto la Scozia, per poi perdere alla terza difesa in amichevole contro l’Ungheria. I primi a sfidare l’Italia per la corona, dunque, saranno i moldavi. E stavolta si spera di tenerla di più, magari fino a tutto Euro 2021…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy