Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Italia, una vittoria che conta per il ranking e… il Brasile: il Belgio rischia il sorpasso

Italia, una vittoria che conta per il ranking e… il Brasile: il Belgio rischia il sorpasso - immagine 1

L’Italia fa sua la sfida con il Belgio e sale sul gradino più basso del podio del torneo. Non è un risultato indimenticabile, ma che assume straordinaria utilità in funzione del ranking. Gli azzurri, con questa vittoria, consolidano la...

Redazione Il Posticipo

L'Italia fa sua la sfida con il Belgio e sale sul gradino più basso del podio del torneo. Non è un risultato indimenticabile, ma che assume straordinaria utilità in funzione del ranking. Gli azzurri, con questa vittoria, consolidano la loro quinta posizione preziosissima in ottica Qatar 2022.

TESTA DI SERIE - La presenza del Qatar, paese organizzatore e dunque testa di serie, riduce a sette le posizioni utili per avere un sorteggio più comodo in vista della fase a gironi del torneo iridato. Alle spalle degli azzurri ci sono Argentina, Portogallo e Spagna, tenute a debita distanza grazie a una vittoria che, oltre al ranking e alla medaglia di bronzo, non garantisce altro. Il regolamento prevede anche che chi arriva a giocarsi le fasi finali della competizione abbia diritto a un posto nei play off. Anche in questo caso, l'Italia non ne beneficia perché è già ampiamente in corsa per le prime due posizioni. Ed in ogni caso è meglio... declinare l'offerta considerando quanto sia insidiosa e stretta la strada (appena tre posti) verso il Qatar se affrontata attraverso gli spareggi.

Italia, una vittoria che conta per il ranking e… il Brasile: il Belgio rischia il sorpasso- immagine 2

BELGIO - Sconfitta che fa malissimo anche al Belgio, che perde il primato nel ranking FIFA: la Nations ha fatto malissimo a Martinez che prima di affrontare il doppio impegno con i campioni de Mondo e i campioni d'Europa aveva una media invidiabile di 2,48 punti a partita, frutto di 50 vittorie 10 pareggi e 4 sconfitte, diventate sei al termine dei 180' giocati nella final four. Quanto basta per essere rimontati e superati dal Brasile che, complice la vittoria in Copa America e il percorso netto nelle qualificazioni del girone sudamericano, può sperare in un sorpasso. A meno che la Colombia non metta il bastone fra le ruote a Tite tutto lascia credere che dopo tre anni i Diavoli Rossi debbano cedere lo scettro. Senza, nel frattempo, essersi tolta la soddisfazione di vincere qualcosa.