Isco, una carriera in declino: Solari il punto di non ritorno…in campo?

Isco, una carriera in declino: Solari il punto di non ritorno…in campo?

Isco, da titolare all’angolo il passo è stato breve. Ancelotti gli aveva trovato un posto in squadra, Solari glielo ha tolto dopo la fiducia condizionata di Benitez, Zidane e Lopetegui. I numeri testimoniano una carriera in declino…

di Redazione Il Posticipo

Una carriera in declino. Anche i numeri condannano Isco che con ogni probabilità, come riporta AS, probabilmente non giocherà neanche la prossima partita del Real Madrid. Il centrocampista salterà la sfida contro il Girona? Resta da capire quali siano le sue condizioni dopo l’ultimo allenamento prima del derby con l’Atletico, quando ha dato forfait per un problema alla schiena. Un dettaglio emerso nelle ultime ore. I numeri invece, testimoniano la discesa.

TITOLARE – Non c’è ancora una data sul recupero di Isco che però, da quando è arrivato a Madrid, vice indubbiamente la parentesi meno felice della carriera. I primi periodi con Ancelotti sono stati complicati ma alla fine il tecnico italiano è riuscito a ritagliargli un posto nel Real. Nelle 119 panchine di Don Carlitos, Isco ha giocato 106 volte partendo dall’inizio in 77 occasioni pari al 75%. In piena continuità con l’esperienza di Benitez. Nella sua breve permanenza al Real lo spagnolo ha concesso sedici possibilità dal 1’ a Isco su 25.

TITOLABILE – I guai iniziano con l’avvento di Zinedine Zidane. Il tecnico capace di vincere tre Champions con il Real opta per un centrocampo di fosforo e sostanza. Governo e lotta, qualitò che in Isco non coincidono. Non a caso il rendimento inizia vertiginosamente a calare, così come le presenze. Su 149 partite, il francese lo schiera dall’inizio appena 71 volte, poco più della metà. Ma resta comunque uno dei primi cambi (77% di presenze da subentrato). Anche l’esperienza con Lopetegui, tutto sommato, non è da buttare in termini di minutaggio e presenze. Isco gioca dall’inizio 8 delle 14 partite in cui l’ex CT spagnolo ha allenato il Real e ne gioca, considerato anche i subentri, 10.

ALL’ANGOLO – La situazione precipita invece con Solari. Al netto degli infortuni, più o meno legati alla diplomazia, il calciatore ha collezionato pochissime apparizioni. Appena tre presenze da titolare a dispetto delle 25 panchine collezionate dall’allenatore del Real che lo vede poco anche a partita in corsa: 15 subentri. Fra l’altro le uniche tre presenza sono state registrare in partite pressoché insignificanti. In coppa contro il CSKA, a giochi fatti, e contro Melilla e Leganès in Copa del Rey. Abbastanza per averne…abbastanza del Real?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy