Isco adesso è un caso: Solari non lo vede…e non lo convoca neanche

Francisco Roman Alarcon Suarez, per tutti Isco, è passato in un batter d’occhio da giocatore imprescindibile a “scarto” del Real Madrid. Solari lo ha messo fuori dalla lista per la sfida contro la Roma. Cosa succede all’ex Malaga? C’è chi parla…di chili di troppo.

di Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid ha iniziato piuttosto male la stagione. A farne le spese, come spesso accade, è stato l’allenatore Julen Lopetegui per il quale, anche in nazionale, esistevano poche, pochissime alternative a un tipo di gioco che si potrebbe definire… Isco-centrico. L’ex centrocampista esterno del Malaga era diventato il fulcro di gioco della nazionale spagnola e allo stesso modo, quando Lopetegui è arrivato a Madrid, dei blancos. Poi però le cose non sono andate bene ed è stato incaricato Santiago Solari di prendere le redini della squadra.Da quando c’è lui, il 22 dei Galacticos non brilla più, non è più protagonista né tantomeno il fulcro del gioco. E come riporta Marca, l’allenatore argentino lo ha addirittura tenuto fuori dalla lista dei 18 convocati per la sfida di Champions League contro la Roma.

NERO – Le telecamere che hanno ripreso la discesa dall’autobus degli uomini di Florentino Perez allo Stadio Olimpico hanno immortalato il calciatore scendere per penultimo dall’autobus, parecchio scuro in viso. Questo periodo non è certo dei migliori per lo spagnolo: dal 26 settembre fino al 6 ottobre ha saltato 4 partite per appendicite, poi è tornato in campo e i mal di pancia non sono finiti. I minuti giocati nelle ultime due partite con alla guida Lopetegui, quelle contro Levante e Barcellona, sono terminati con due sconfitte. A contare il suo minutaggio dall’arrivo dell’ex allenatore del Castilla, poi, vengono i brividi: 61′ totali in Liga, 17 in Champions e nulla da dichiarare sui tabellini.

CHILI DI TROPPO? – Certo che sembra quasi assurdo che Isco abbia raccolto finora solo 13 presenze, due gol e un assist: da lui ci si aspetta evidentemente molto di più. Ma Solari sta cercando la chiave di volta per far tornare il Real Madrid nell’Olimpo del calcio e sembra che il suo tentativo debba passare attraverso le continue rotazioni. E a centrocampo il coach argentino sembra fidarsi dei giovani come Llorente e Ceballos, che mostrano, quantomeno, la voglia di mordere il prato da gioco. Chissà invece cosa morde l’ex Malaga, perchè in Spagna c’è più qualcuno che gli dà del “gordo”. Come hanno riportato i quotidiani iberici, dietro alle scelte dell’argentino ci sarebbe una forma fisica non certo invidiabile da parte di Isco, che avrebbe accumulato qualche chilo di troppo. Ma se continua a non giocare, come farà a rimettersi in forma?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy