Ironia social: Candreva meglio di CR7, ma quando Cristiano parte lento…

Ironia social: Candreva meglio di CR7, ma quando Cristiano parte lento…

Candreva 1, Cristiano Ronaldo 0. E volendo parlare di minuti, siamo a un gol in undici giri d’orologio, contro zero in duecentosettanta. Il confronto…è impietoso per il cinque volte Pallone d’Oro e la rete si diverte a prenderlo in giro. Ma la storia dice altro…

di Redazione Il Posticipo

Candreva 1, Cristiano Ronaldo 0. E volendo parlare di minuti, siamo a un gol in undici giri d’orologio, contro zero in duecentosettanta. Il confronto…è impietoso per il cinque volte Pallone d’Oro e la rete, in attesa spasmodica della prima firma del portoghese, si diverte a prenderlo in giro. E se il termine di paragone è l’interista, che nella scorsa stagione non ha timbrato neanche una volta, contro le 44 marcature in altrettante partite di Cristiano Ronaldo, si capisce che qualcosa non va. Occhio però, perchè i social non dimenticano. E il numero 7 bianconero non è nuovo a partenze ritardate, per poi esplodere con tutta la sua potenza e diventare devastante.

L’ULTIMA VOLTA… – Basterebbe pensare che l’ultima volta che il portoghese è mancato all’appello nelle prime tre partite stagionali risale alla stagione 2010/11. In quel caso il digiuno è durato quattro partite, le prime tre di Liga contro Maiorca, Osasuna e Real Sociedad, più quella di Champions League. Per sbloccarsi a CR7 è servito l’Espanyol, ma da quel momento in poi il campione di Funchal è stato semplicemente inarrestabile. A fine campionato il totale dei gol segnerà 40, che uniti ai sei in Champions e ai sette in Copa del Rey fa uno stratosferico 53. Quindi, attenzione a non giudicare…il libro dalle prime pagine.

DIESEL – Anche perchè Cristiano Ronaldo, in fondo, difficilmente parte con il botto. Anzi, il classe 1985…è decisamente un diesel. Al punto che in Spagna durante le prime settimane di campionato, spesso e volentieri il portoghese diventava “El Moreno”, a causa dell’abbronzatura. Come a dire che nei primi tempi, il numero 7 rischia di essere…ancora in vacanza. Ma poi, puntualmente, si riprende. La scorsa stagione, per esempio, alla fine del girone di andata, aveva colpito solamente quattro volte nella Liga. Poi nel girone di ritorno gioca dodici partite e va a segno ventidue volte, mancando l’appuntamento con il gol solo in un match. Quindi, Candreva farà bene a godersi questo primato momentaneo, perchè è davvero complicato immaginare che possa tenerlo a lungo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy