Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inzaghi: “Vittoria spartiacque ma non montiamoci la testa”

BENEVENTO, ITALY - NOVEMBER 28: Filippo Inzaghi Benevento Calcio coach gestures during the Serie A match between Benevento Calcio and Juventus at Stadio Ciro Vigorito on November 28, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Benevento coglie tre punti importantissimi in chiave salvezza.

Redazione Il Posticipo

Il Benevento di Inzaghi vince contro il Genoa e incamera altri tre punti importantissimi in chiave salvezza. I sanniti portano a casa una vittoria preziosissima che permette ai padroni di casa di allungare la classifica e di coinvolgere tantissime squadre nella lotta salvezza. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

SOLIDI - La classifica è bella, ma Inzaghi invita tutto l'ambiente alla calma. "Non dobbiamo montarsi la testa. Oggi era una partita spartiacque il Genoa ha esperienza noi defezioni importanti. Mi piace molto vedere come la squadra ci dia dentro, mi spiace che i tifosi non ci possano essere e godersi questo spettacolo dopo che in A avevano sofferto molto. Sono felice che tutti abbiano rispetto di noi. Dimentichiamoci gli otto punti di vantaggio sulla zona salvezza e ricordiamoci che siamo una matricola altrimenti andremo in difficoltà e daremo ragione a chi ci dava per retrocessi prima dell'inizio del campionato".

MATURO - Sono tornati i gol e il Benevento al netto delle rete realizzate dà l'ennesima dimostrazione di essere una squadra matura. "Difficile godersi il momento perché si gioca sempre e in A non si deve mai tirare il fiato o mollare qualcosa. Chiaramente questi mesi a Benevento sono stati straordinari, sapevo che la nuova missione è lottare per salvarsi. Sarà difficile ma con questo spirito, carattere e voglia i risultati vengono. Oggi era una bella prova di maturità ma l'abbiamo superata ma non dobbiamo cullarci sugli allori". Maturo, il Benevento, anche sugli errori arbitrali. "Non pretendiamo sempre, sull'azione di Caprari si erano fermati anche i giocatori del Genoa. Non so cosa abbia pensato l'arbitro, ma c'è il Var. Sono episodi che condizionano. Adesso non lo guarderanno perché abbiamo vinto ma chiedo considerazione per tutti anche se siamo piccolini. Mi auguro che sia data un'altra possibilità a Maran, so quanto si soffre, ci sono passato".

 

Potresti esserti perso