Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inzaghi: “Risultato giusto, abbiamo ritrovato lo spirito giusto”

BENEVENTO, ITALY - NOVEMBER 28: Filippo Inzaghi Benevento Calcio coach gestures during the Serie A match between Benevento Calcio and Juventus at Stadio Ciro Vigorito on November 28, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Buon pareggio in casa dello Spezia.

Redazione Il Posticipo

Il Benevento pareggia con lo Spezia, ed è un risultato che fa felice a metà Inzaghi. Il Benevento ha ritrovato il gol e la prestazione, anche se resta da rivedere in fase difensiva. Due traverse colpite dai liguri, rendono meno amaro il pareggio anche perché i sanniti sono stati in vantaggio sino al 70'.  Filippo Inzaghi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PRESTAZIONE - Una buona prestazione, quella dei sanniti. Il Benevento ha saputo anche soffrire e ha retto il confronto. Poco possesso palla ma abile a sfruttare l'occasione disponibile. Ed è tornato il gol. La linea di galleggiamento è ancora lì. "Ci siamo sbloccati. Gaich ha vent'anni non va caricato di responsabilità. Abbiamo avuto un giorno in meno e negli ultimi 30' abbiamo pagato il conto della sfida giocata a metà settimana. La squadra ha dato comunque una grande risposta, abbiamo mosso la classifica ed è stato importante. Come atteggiamento tattico c'era poco da inventarsi, ero senza terzini e ho dovuto adattare due jolly come quinti per avere copertura. Siamo stati comunque compatti e pericolosi. Avevo messo in preventivo che saremmo calati. Hanno meritato il pareggio, ma noi ci abbiamo creduto".

SALVEZZA - Il pareggio lascia entrambe in piena zona salvezza ma fa felice anche chi insegue, perché può rosicchiare punti a entrambe. La sensazione è che il Benevento abbia comunque una certa attitudine a lottare per la salvezza. E le altre però maggiore esperienza. "Stiamo vivendo un momento complicato e come lo Spezia stiamo facendo un campionato al di là delle nostre aspettative. L'andata ci ha dato la convinzione di poterci salvare. Mi preoccupa un po' lottare con squadre contro Torino e Cagliari. I ragazzi stanno giocando splendidamente, sapevamo che avremmo sofferto e che il girone di ritorno sarebbe stato complicato. Abbiamo un po' sparigliato le carte in ottica salvezza e abbiamo tirato dentro squadre importanti. Ci sono tanti giocatori all'esordio in serie A, occorre pazienza. Con il Verona è stata una giornata storta. Dobbiamo giocare con lo spirito che abbiamo recuperato oggi".

Potresti esserti perso