Inzaghi: “Non montiamoci la testa, dobbiamo salvarci, ma adesso iniziano a temerci…”

Il Benevento vince anche a Cagliari e vola in classifica.

di Redazione Il Posticipo

La Strega sorride alla… Befana. Quarta vittoria esterna. Una calza dolcissima, per Pippo Inzaghi che coglie in rimonta una vittoria importantissima a Cagliari. Tre punti che permettono ai sanniti di restare nella parte sinistra della classifica e di… “iscrivere” alla lotta salvezza i sardi. Ruoli invertiti, rispetto ai pronostici di inizio campionato. Dopo la sfida con il Cagliari, è il Benevento a puntare l’Europa. Inzaghi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

STRAORDINARIO – Il Benevento sta giocando un campionato straordinario. Inzaghi ha già gli stessi punti della prima e unica stagione giocata in serie A. “Abbiamo costruito qualcosa di speciale, godiamoci il momento ma voliamo basso. Dobbiamo salvarci, non montiamoci la testa, ma questi ragazzi stanno andando oltre ogni più rosea aspettativa. Fatico nel trovare aggettivi per una neopromossa che davano per spacciata. So che in questa squadra posso pescare a occhi chiusi. Le partite si vincono per spirito e voglia. Vinciamo in trasferta perché non rinunciamo a giocare pur rimanendo compatti. In serie A chi pensa solo a difendersi non vince. Sono molto soddisfatto della maturità acquisita. Questa squadra sa come deve attaccare”.

MERCATO – Resta da capire se sia il caso di ritoccare il gruppo per puntare a qualcosa di più rispetto a una semplice salvezza. “Dobbiamo salvaguardare una squadra che ha dominato il campionato di  B e sta facendo bene in A. La società non si farà trovare impreparata se dovesse servire qualcosa per migliorare questa squadra. Dobbiamo comunque stare attenti, conosciamo benissimo la massima serie. Sarebbe folle illudersi. Dobbiamo ricordarci che a inizio anno tutti ci davano per retrocessi. I pronostici ci hanno dato quella rabbia necessaria per stupire tutti quelli che non hanno avuto considerazione di una squadra che è salita in serie A superando ogni record. Adesso iniziano ad avere timore di noi e questa è una delle più grandi soddisfazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy