Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inzaghi: “Avremmo firmato per essere dove siamo. Non è il solito Benevento, siamo delusi e arrabbiati”

BENEVENTO, ITALY - NOVEMBER 28: Filippo Inzaghi Benevento Calcio coach gestures during the Serie A match between Benevento Calcio and Juventus at Stadio Ciro Vigorito on November 28, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Benevento crolla in casa. Campanello d'allarme in casa sannita.

Redazione Il Posticipo

Il Benevento cade pesantemente in casa con l'Hellas Verona. Una sconfitta non esattamente indolore, considerando che dietro i sanniti il Cagliari si è messo a correre. Inzaghi analizza la sfida in conferenza stampa.

APPROCCIO - La squadra ha dato la sensazione di aver totalmente sbagliato l'approccio. "Una gara che è nata storta. Abbiamo preso due gol evitabili e poi si è infortunato Letizia. Eravamo già contati e abbiamo pagato questi episodi a livello mentale. Adesso dobbiamo reagire. Abbiamo ancora quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione, penso che avremmo firmato, a inizio anno, per essere in questa posizione. Nelle ultime due giornate non è stato il solito Benevento, ne parleremo con la squadra nelle prossime ore. Ma dobbiamo rialzarci, non c'è tempo per piangerci addosso. Siamo arrabbiati e delusi, ma ci sono tutti i presupposti per rialzare la testa e ripartire".

SALVEZZA - Inzaghi ha sempre detto che la salvezza va sudata sino all'ultima giornata. E la situazione di classifica, sebbene ancora rassicurante, non offre le stesse certezze di qualche settimana fa. E il campanello d'allarme non è da sottovalutare. "Siamo sempre stati in allerta, lo eravamo anche prima abbiamo spesso giocato con un riposo in meno dell'avversario. Adesso ci aspetta una sfida contro lo Spezia che è stato capace, come noi, di ribaltare tutti i pronostici. Sono più preoccupato per gli infortuni che per i risultati. Le prossime scelte saranno dettate anche dalla condizione atletica. Scenderanno in campo solo quei giocatori che sono al 100%. Con lo Spezia è uno scontro diretto fondamentale, non possiamo dilapidare quanto di buono è stato fatto".

Potresti esserti perso