Intrigo Chelsea: la FIFA..salva Sarri e allontana Zidane?

Intrigo Chelsea: la FIFA..salva Sarri e allontana Zidane?

Il Chelsea ha fatto ricorso contro il blocco del mercato imposto dalla FIFA, che dovrebbe iniziare a giugno. E dalla possibilità di fare acquisti a giugno dipende il futuro…di Sarri. Con il mercato chiuso, Zidane si allontana e la panchina dell’italiano potrebbe traballare meno!

di Redazione Il Posticipo

Al Chelsea, al momento, il futuro è solamente…un’ipotesi per molti. Hazard deve ancora decidere cosa fare della sua carriera, alcuni calciatori sembrano sul piede di partenza per lo scarso utilizzo e anche il tecnico, Maurizio Sarri, non è che sia poi così certo di essere l’allenatore anche per la prossima stagione. Con due partite in meno rispetto alle avversarie, però, i Blues potrebbero tornare in zona Champions, un risultato che a fine anno potrebbe anche permettere a Sarri di chiedere un po’ più di tempo per insegnare il Sarriball ai suoi. E ora Sarri trova il più improbabile degli alleati nella strenua difesa del suo posto di lavoro: la FIFA.

APPELLO –  O meglio ancora, il comitato d’appello della federazione internazionale che si occuperà dell’appello da parte del Chelsea al blocco del mercato (per irregolarità nel trasferimento di giovani calciatori) che dovrebbe iniziare a giugno. Ed è proprio su questa incertezza che si gioca gran parte del futuro di Sarri. Se il ricorso dovesse essere respinto, Abramovich e i suoi non potranno spendere in estate, quando nelle idee del club erano previsti movimenti in entrata per quasi duecento milioni per poi rimanere due sessioni senza poter acquistare nessuno. Una condizione, come riporta il Sun, necessaria affinchè Zidane, uno dei tecnici più richiesti al mondo, possa ponderare la possibilità di accettare la panchina di Stamford Bridge.

NIENTE ZIDANE? –  E quindi il miglior amico di Sarri al momento si chiama Thomas Bodstrom, svedese, ex ministro della giustizia. Ma soprattutto, presidente del comitato d’appello, che dovrà decidere se a giugno il Chelsea potrà comprare o no. Una possibilità che un insider della FIFA, riportato dal Sun, vede abbastanza lontana, nonostante i club spagnoli che in passato sono stati condannati per lo stesso motivo del Chelsea (come il Barcellona) abbiano potuto fare appello. “All’epoca lo statuto era relativamente nuovo. Ora i nuovi regolamenti sono stati confermati anche dal TAS e quindi il comitato d’appello potrebbe ritenere che lo statuto è legittimo e quindi respingere l’appello del Chelsea”. Senza mercato, niente Zidane. Un problema in più per la società…una fortuna per Sarri?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy