Inter, senti Crespo: “Vorrei che Lautaro rimanesse, ha bisogno di un equilibrio che solo stare nello stesso posto può dargli”

Il Toro è un uomo mercato, inutile negarlo, ma a parlare del suo futuro in nerazzurro arriva un altro grande attaccante argentino dell’Inter. Crespo spiega quali dovrebbero essere secondo lui le mosse del suo erede di fronte all’interesse del Barcellona nei suoi confronti, che si fa sempre più pressante.

di Redazione Il Posticipo

Nel nuovo millennio, il rapporto tra l’Inter e l’Argentina è stato strettissimo, soprattutto quando si parla di attaccanti. Hernan Crespo, Julio Ricardo Cruz, Diego Milito, Rodrigo Palacio, Mauro Icardi e ora Lautaro Martinez. Quasi sempre l’accoppiata è andata molto bene e, se si esclude il caso di Icardi, ci sono state poche polemiche e parecchi gol. Il Toro è un uomo mercato, inutile negarlo, ma a parlare del suo futuro in nerazzurro arriva proprio il primo di questa lunga lista. In un’intervista rilasciata a Goal, Crespo spiega quali dovrebbero essere secondo lui le mosse del suo erede di fronte all’interesse del Barcellona nei suoi confronti, che si fa sempre più pressante.

CAMBIAMENTI – “Vorrei che Lautaro rimanesse e lo vorrei per mille ragioni. È in una grande squadra e fare due o tre anni in un contesto del genere è buono per lui. Deve imparare a convivere con la pressione di giocare a quel livello tutto il tempo. E gli serve un equilibrio che solamente stare nello stesso posto può darti. In questo senso, mi sembra che rimanere all’Inter potrebbe fargli bene. È un ragazzo giovane, ma ha già vissuto parecchi cambiamenti in carriera. Questo è il suo primo anno da titolare, se l’è meritato e la stagione non è neanche ancora finita”. Insomma, una bella mano all’Inter da Valdanito. Del resto, Crespo aveva già espresso più volte lo stesso concetto, quando aveva parlato di Lautaro.

FIDUCIA –  Per l’ex centravanti di River Plate, Parma, Lazio, Inter, Chelsea, Milan e Genoa è fondamentale che la crescita del suo connazionale sia graduale. Da questo punto di vista, finire direttamente al Barcellona con tutte le pressioni che comporta un trasferimento simile, potrebbe essere fare il passo più lungo della gamba. Ma la fiducia del capocannoniere della Serie A 2000/01 nei confronti del Toro è assoluta. È stato proprio Crespo a paragonare Lautaro a Aguero, sottolineando anche che rispetto al Kun, l’attaccante nerazzurro è forse un po’ meno tecnico ma più uomo squadra. E la sua squadra, al momento, è l’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy