Inter, allarme rosso: urgono innesti. Idea Papu?

La Coppa Italia lascia in eredità l’urgenza di intervenire sul mercato. Suning vuole un innesto da scudetto e chiede una mano all’amico Percassi: obiettivo Gomez.

di Redazione Il Posticipo

Coppa Italia dal retrogusto amarissimo. La sfida contro il Pordenone lascia in eredità la qualificazione e la certezza che questa squadra è da ritoccare per essere da scudetto. Le seconde linee scese in campo a San Siro rafforzano la tesi di Spalletti. Il tecnico toscano sceglie sempre gli stessi perchè le alternative non offrono le dovute garanzie. L’Inter si è messa in testa di cercarle e ha in mente una pazza idea: Papu Gomez.

Papu Gomez, l’esterno ideale per Spalletti

Papu Gomez è l’ideale per il gioco di Luciano Spalletti. Abile nel dribbling, segna e fornisce assist. In più è disciplinato e ha spirito di sacrificio. Ottimo nella gestione del pallone, ha tempi di gioco e sensibilità adatta nello scegliere la soluzione ideale. Partendo largo offre infinite possibilità: tagliare alle spalle del marcatore, dettare il passaggio in profondità, trovare il fondo per il cross alto o basso per Icardi o il centrocampista a rimorchio. Saltare l’uomo e accentrarsi per tentare la conclusione personale. Sarebbe l’ideale per completare l’Inter e renderla assolutamente competitiva per l’obiettivo più importante.

Operazione complicata, non impossibile

Sia chiaro, è solo un’idea, ma intriga maledettamente Spalletti. Il tecnico di Certaldo segue da anni l’argentino e lo aveva indicato come vice Salah ai tempi in cui allenava la Roma. Anche l’Inter lo ha sfiorato. Nel 2013, con Stramaccioni in panchina. In quel caso il Papu era la prima scelta. Era praticamente tutto fatto, ma poi l’esonero del tecnico ha fatto sfumare il trasferimento. Adesso molte cose sono cambiate, ma non tutte. Papu è legatissimo a Bergamo e all’Atalanta, ma a trent’anni non ha abbandonato totalmente l’idea di misurarsi con una grande squadra per tentare di vincere qualcosa di importante. I rapporti fra Atalanta e Inter sono ottimi e travalicano anche i confini del rettangolo di gioco. Percassi e il gruppo Suning hanno interessi in comune nei settori degli elettrodomestici e della cosmetica. Quanto basta, perlomeno, per sedersi e cercare di capire se si può trattare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy