Inter, la corte a Ndombelé fa arrabbiare i tifosi del Tottenham… con Mourinho: “Non lo perdonerò mai…”

Inter, la corte a Ndombelé fa arrabbiare i tifosi del Tottenham… con Mourinho: “Non lo perdonerò mai…”

Scontento Ndombelé, insoddisfatto Mou. Ora si ascoltano offerte dall’Inter. I tifosi del Tottenham però credono molto nel ragazzo e se la prendono con lo Special One per la situazione.

di Redazione Il Posticipo

Quasi 54 milioni di sterline. Questa è la cifra che il Tottenham Hotspur ha versato nelle casse del Lione per prelevare Tanguy Ndombelé. La stagione del centrocampista però non è stata delle migliori. Il minutaggio del massiccio centrocampista dei londinesi è stato troppo scarso per un giocatore pagato quella cifra. Scontento lui, insoddisfatto Mou, che ha spiegato più volte che il calciatore non rientra nei suoi piani. E quindi che si fa? Si ascoltano offerte da club interessati, tra i quali c’è l’Inter. I tifosi del Tottenham però credono molto nel ragazzo e sui social la prendono con lo Special One per la situazione.

SCAMBIO – 21 presenze, con una media di 47 minuti a partita. Come riporta il Guardian, il Tottenham avrebbe deciso di ascoltare offerte per il duttile centrocampista francese e sarebbe addirittura disposto a perderci qualcosa pur di toglierselo di torno. Le cifre che circolano nel Regno Unito sono attorno ai 45 milioni di sterline, circa 51 milioni di euro. Tutta questa fretta di dare via il giocatore non è immotivata. All’Inter interessa Ndombelé, a Mou piacciono diversi giocatori nerazzurri come Perisic e soprattutto Skriniar, individuato come perfetto erede di Vertonghen che ha appena salutato i compagni lasciando a parametro zero.

REAZIONI – Ndombelé potrebbe servire da pedina di scambio o semplice boccata d’aria al portafogli. Ma i tifosi non sono contenti. Sono state troppe le frecciatine tra il francese e Mou: da “Non voglio più giocare per lui” a “non se la sente di giocare”. Sui social però, gli utenti dicono la loro: “60 milioni buttati”, “Se succede, non perdonerò mai Mourinho”, “Mou e Levy sono fuori di testa”, “Se succedesse, sarebbe una barzelletta: non spenderemo mai più molti soldi su un giocatore”. Molti fanno riferimento ai tanti anni di contratto rimanenti al calciatore, altri al fatto che non sia mai stato messo in condizione di giocare bene o sottoposto a una pressione esagerata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy