Inter di Conte e Inter del Trap: quante similitudini….

I tifosi dell’Inter con qualche capello bianco rivedono nell’Inter di Conte diverse “tracce” di quella del 1988/1989, passata alla storia come la squadra dei record. Al netto dei risultati, le somiglianze sono oggettivamente innegabili.

di Redazione Il Posticipo

SENSI-MATTEOLI

L’Inter di Conte ha trovato in Sensi un “trottolino” dal passo rapido. Il ragazzo ha piedi da rifinitore e visione di gioco eccezionale. Ricorda, anche per fisicità, Gianfranco Matteoli. In comune anche il percorso calcistico. Dopo qualche anno di apprendistato, si afferma nel grande calcio. La visione di gioco del sardo innesca, nell’Inter dei record Berti e Matthaus. Sensi invece è l’arco da cui partono palloni per Lukaku e Barella. O fa anche da solo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy