calcio

Insulti, schiaffi, scarpini in faccia e mutande calate: quando tra allenatori e giocatori sono scintille…

La rottura tra Papu Gomez e Gasperini conferma una legge non scritta del calcio: tra calciatori e allenatori, è facile che volino parole pesanti. E a volte...anche qualcosa di più.

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Jon Super - Pool/Getty Images)
 (Photo by Jon Super - Pool/Getty Images)

Un litigio, prima in campo e poi negli spogliatoi, durante la gara con il Midtjylland. Poi una guerra fredda ma non troppo, tra esclusioni, ritorni e panchine. E alla fine PapuGomez esplode, confermando che la rottura con l'Atalanta nasce da uno screzio quasi finito in rissa con Gasperini. Il tecnico ha fornito l a sua versione parlando di comportamenti inaccettabili. In ogni caso, la rottura tra due dei simboli della Dea conferma una legge non scritta del calcio: tra calciatori e allenatori, è facile che volino parole pesanti. E a volte...anche qualcosa di più.