Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi? - immagine 1

Per molti, giocare in Serie A quasi...non conviene.

Redazione Il Posticipo

INSIGNE

—  

Qualche anno fa per trattenere Insigne a Napoli, Aurelio De Laurentiis ha accontentato Lorenzo il Magnifico che per rimanere nella sua città si è accontentato di 4,6 milioni di euro l'anno. Poi ne ha chiesti cinque e la richiesta non è stata accontentata. Dunque il capitano del Napoli ha scelto Toronto dove guadagnerà 11 milioni di euro l'anno. Una scelta di vita... ma anche di portafoglio che lo accomuna ad altri calciatori.

GIGIO

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?- immagine 2
—  

Gigio Donnarumma. Il portiere del Milan ha ottenuto il celebre ingaggio da 6 milioni di euro l'anno dopo una trattativa fiume con la dirigenza cinese della squadra rossonera. Poi ha alzato l'asticella delle pretese. La dirigenza non è andata oltre la sua offerta e il portiere ha scelto Parigi dove gioca un po' meno ma guadagna molto di più: il doppio. 12 milioni di euro.

METRONOMO

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?- immagine 3
—  

La stella italiana più luminosa all'estero dopo Ancelotti è certamente Marco Verratti, che ormai è parigino d'adozione, considerando che ha sposato il PSG e viaggia a vele spiegate verso i dieci anni di militanza. Un matrimonio che ai francesi... costa parecchio, 9 milioni l'anno fino al 2024. Abbastanza, per sostenere che Parigi val bene una messa... in discussione di rinnovo.

FORMICA

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?- immagine 4
—  

Sebastian Giovinco vola prima in Canada e poi in Arabia Saudita e con lui vola anche lo stipendio. Anche se già a Toronto la Formica Atomica non se la passava così male, l'accordo con l'Al Hilal raddoppia di fatto (10 milioni di euro) gli introiti del giocatore della Sampdoria. Insigne prenda nota: quando giocava in MLS veniva considerato anche per la nazionale, ora sembra definitivamente fuori dal giro azzurro.

FARAONE

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?- immagine 5
—  

Anche Stephan El Shaarawy ha percorso la ricca via della Seta, accettando l'offerta faraonica dello Shanghai Shenhua, che gli versa ogni stagione ben 13 milioni di euro. A differenza di Giovinco, nonostante il trasferimento in Cina, Mancini lo ha comunque convocato in nazionale, ottenendo in cambio parecchi gol. Ma lui sognava di tornare in Italia nella sua Roma e ci è riuscito.

EDER

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?- immagine 6
—  

Anche Eder ha percorso la via della seta lastricata di milioni di euro. L'arrivo di Lautaro Martinez a Milano ne ha limitato ambizioni e spazio ma c'era ancora una buona considerazione. Avrebbe anche potuto proseguire la sua esperienza in Italia con il ritorno alla Sampdoria, ma nè i nerazzurri nè i blucerchiati avrebbero potuto avvicinare l'ingaggio di 5,2 milioni di euro garantiti dallo Jiangsu di Zhang Jindong.

PELLE'

Insigne e gli altri: scelte di vita e… di ingaggi?- immagine 7
—  

Il Paperon de Paperoni del calcio italiano, però, resta sempre lui: Graziano Pellé! L'emigrato, è il caso di dirlo, di lusso ha sfruttato a dovere l'onda lunga del campionato europeo del 2016 e ha prima firmato e poi rinnovato il suo contratto con i cinesi dello Shandong Luneng, che hanno messo sul piatto per convincerlo a firmare un assegno annuale da ben 15 milioni di euro. Gli si può dare forse torto?