Inghilterra, Southgate puntualizza: “Kane sta bene. E non metto a rischio la salute dei miei giocatori”

Il commissario tecnico respinge al mittente qualsiasi illazione.

di Redazione Il Posticipo

Nelle ultime ore si era diffusa la voce di un Kane nuovamente infortunato dopo la sostituzione contro il Belgio. E senza alcun riscontro, sono montate diverse polemiche. Spente, insieme alle illazioni, da Southgate che respinge al mittente qualsiasi accusa. Le sue parole sono riportate dalla BBC.

TUTELA – La parola d’ordine del commissario tecnico è tutela. “Sono il primo a volere in campo giocatori che siano nella migliore forma possibile. Non capisco molto bene di cosa si stia parlando. Kane ha giocato l’ultima partita, ma non l’ha disputata per intero perché non era sufficientemente allenato. Ma resta un calciatore disponibile. Quindi non capisco quali storie stiano girando e da dove provengano. Non abbiamo avuto conversazioni con gli spurs in questo senso. Kane è perfettamente in forma e può giocare sin dalla scorsa settimana. E non ha avuto alcun infortunio. Ha sentito un affaticamento muscolare: cose che capitano agli atleti ma non si sono verificati infortuni”.

NESSUN RISCHIO – Southgate si è poi soffermato sul discorso in generale. Non ha alcuna intenzione di rischiare giocatori, né correre o far correre alcun tipo di rischio ai convocati. “Non è nel nostro costume mettere a rischio la salute dei nostri calciatori. Sono stato un giocatore anche io. E la mia priorità è garantire il benessere dei convocati durante la loro permanenza in nazionale. Non abbiamo mai forzato o perso un giocatore a causa di errori riconducibili ai nostri carichi di lavoro. Siamo orgogliosi di prenderci cura dei nostri ragazzi. Vogliamo che siano in forma per scendere in campo e aiutarci. E tornando a Kane non ha avuto problemi prima della partita e può ancora giocare ai massimi livelli. Fra l’atro ha anche qualche allenamento in più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy