Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, scintille fra Swansea e Birmingham: Tate dopo un “Chokeslam” rischia la squalifica

CARDIFF, UNITED KINGDOM - APRIL 05:  Swansea player Alan Tate crashes into a television camera during the Coca Cola Championship match between Cardiff City and Swansea City at Ninian Park on April 5, 2009 in Cardiff, Wales.  (Photo by Stu Forster/Getty Images)

L'allenatore dello Swansea potrebbe essere sanzionato dopo aver preso per la gola un avversario.

Redazione Il Posticipo

Swansea e Birmingham danno vita ad un match che non passerà alla storia della Championship per le emozioni in campo. Ma lo 0-0 lascia in eredità una coda che rischia di compromettere la presenza di Tate in panchina nelle prossime settimane. L'allenatore dello Swansea, come riportato dal Sun, è a rischio sanzione dopo aver afferrato Toral per la gola.

TENSIONE - Tutto accade mentre le squadre guadagnano il tunnel. L'ex centrocampista dell'Academy dell'Arsenal ha parlottato con il tecnico. I toni si sono accesi e Tate lo ha afferrato e respinto con la mano sinistra appoggiata sul collo. La sensazione, secondo quanto riportato dal tabloid, è che lo spagnolo abbia un po' accentuato il contatto lasciandosi cadere a terra in modo piuttosto teatrale. Quanto basta per scatenare una rissa.

FILMATO - Al termine della sfida, il Birmingham ha pubblicato una clip su quanto accaduto attraverso il profilo twitter ufficiale. Scatenando ovviamente diverse reazioni. Alcuni tifosi si sono schierati a favore di Toral, vittima, secondo alcuni utenti, di una mossa da wrestling. Come spesso accade, ironia e sarcasmo si sprecano: c'è chi ritiene che Tate abbia cambiato sport. Qualcuno, evidentemente esagerando, parla di tentativo di soffocamento.

CHOKESLAM - Alla discussione hanno partecipato anche appassionati di Wrestling che hanno identificato nel gesto un buon "chokeslam". Per chi fosse poco pratico del ring per "chokeslam" si intende una presa molto particolare nel wrestling eseguita portando una mano al collo dell'avversario sollevandolo da terra. Non è il caso di quanto accaduto ma rende bene l'idea di quanto abbia fatto discutere. Qualche utente, più seriamente, ritiene che non sia il caso, per Tate, dopo 340 partite con lo Swansea, di dovere mantenere i nervi saldi di fronte alle provocazioni. Resta da capire adesso cosa deciderà la EFL sul caso.