Inghilterra, non c’è pace neanche dopo un 7-0. Gomez fischiato, Sterling si arrabbia con i tifosi: “Sbagliato attaccarlo per colpa mia”

Il destino dell’Inghilterra sembra davvero quello di non potersi godere neanche un momento di gioia. Nonostante la netta vittoria contro il Montenegro nella partita numero 1000, i Tre Leoni sono comunque sommersi dalle polemiche. Il caso Sterling-Gomez ha infatti lasciato parecchi strascichi…

di Redazione Il Posticipo

Il destino dell’Inghilterra sembra davvero quello di non potersi godere neanche un momento di gioia. Nella partita numero 1000 della loro storia, i Tre Leoni passeggiano contro il Montenegro, regolato con un netto 7-0. Protagonisti, Kane per quello che riguarda i gol (3) e Chilwell, uomo assist della serata con una tripletta di passaggi decisivi. Ma non sono mancate le polemiche, perchè il caso Sterling-Gomez ha lasciato il segno, soprattutto nella tifoseria. L’attaccante del City, come previsto, ha passato tutto il match in panchina e anche il difensore del Liverpool non ha giocato dal primo minuto. Ma quando è entrato, come riporta il Sun, si è beccato parecchi fischi.

FISCHI – La sua colpa? Evidentemente quella di aver costretto il CT a lasciare fuori il numero 7 dei Citizens dopo la litigata che ha riscaldato i giorni precedenti alla partita. Una parte della tifoseria dell’Inghilterra non l’ha presa bene e al momento della sostituzione ha accolto il centrale del Liverpool facendo parecchio rumore. Una scena che ha lasciato perplessi sia gli addetti ai lavori che molti altri tifosi, che hanno espresso la propria frustrazione sui social: “Ho davvero sentito dei fischi per Gomez? Patetici”, dichiara un supporter dei Tre Leoni. Anche perchè, dalla panchina, lo stesso Sterling è stato visto applaudire all’ingresso del suo avversario in Premier e…in sala mensa.

REAZIONE – E proprio il grande escluso ha sentito la necessità di dire la sua sui fischi, dando una lezione ai suoi tifosi. Attraverso il proprio profilo Twitter, Sterling ha attaccato chi non ha rispettato Gomez, prendendosi di nuovo tutta la colpa di quanto avvenuto. “A tutti i tifosi dell’Inghilterra: volevo lasciare le cose come stavano, ma visto quello che è successo stasera devo parlare di nuovo. È stato brutto per me vedere il mio compagno di squadra fischiato per qualcosa di cui io ho la colpa. Joe non ha fatto nulla di male. E per me, fischiare qualcuno che tiene la testa a posto e lavora sodo, specialmente dopo una settimana complicata, è stato assolutamente sbagliato. Ho accettato la responsabilità di quanto successo e tutte le conseguenze”. Insomma, alla polemica non si sfugge, neanche alla partita numero 1000. Altrimenti…non sarebbe l’Inghilterra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy