Inghilterra, Maddison… si gioca la carriera: beccato al casinò dopo essersi dato malato in nazionale

Inghilterra, Maddison… si gioca la carriera: beccato al casinò dopo essersi dato malato in nazionale

Il talento del Leicester ha preferito andare al casinò piuttosto che guardare la partita dei compagni contro la Repubblica Ceca. Peccato che avesse da poco lasciato il ritiro perchè sosteneva di non sentirsi troppo bene…

di Redazione Il Posticipo

Per alcuni calciatori, la nazionale è sacra. Alcuni grandi campioni (e viene in mente Alessandro Nesta) hanno lottato con la maglia del proprio paese, a volte anche rischiando la carriera. Ma dall’altro lato c’è anche chi alla questione non è per niente interessato. E preferisce…andare al casinò mentre i compagni giocano. Non ci sarebbe nulla di male, anche se forse ci si aspetta che tutti guardino la partita anche se non sono convocati. Ma stavolta il problema è che il calciatore in questione aveva da poco lasciato il ritiro della nazionale sostenendo di non sentirsi bene. E quindi James Maddison…si sta giocando la carriera in nazionale.

TUTTI ARRABBIATI – Mai parole furono più appropriate, perchè come riporta il Sun, il talento del Leicester, che deve ancora esordire con i Tre Leoni nonostante sia nel mirino delle big della Premier, ha davvero fatto arrabbiare tutti. A partire dalla Football Association, che conferma di aver mandato a casa il calciatore ma che non si aspettava di certo di vederlo qualche ora dopo a divertirsi al casinò, piuttosto che sotto le coperte a riguardarsi dopo la “malattia” che lo ha costretto a lasciare il ritiro. Per non parlare di Southgate, che secondo il tabloid ha sempre avuto dubbi sui comportamenti del calciatore. E che ora li vede confermati nella maniera più inaspettata.

RISCHIO – In Inghilterra è scandalo, perchè da quelle parti la nazionale è la nazionale. E chi manca di rispetto ai Tre Leoni, solitamente non fa una bella fine. Basterebbe pensare a Don Revie, CT negli anni Settanta, che quando ha abbandonato la panchina per accettare l’offerta degli Emirati Arabi si è beccato dieci anni di squalifica per aver “nociuto alla reputazione del calcio inglese”. O a Big Sam Allardyce, che dopo essere stato licenziato dalla FA nel 2016 per aver spiegato come aggirare le regole sui cartellini dei giovani calciatori, ora è senza panchina e con una reputazione non proprio positiva. Insomma, Maddison potrebbe aver finito la sua carriera in nazionale senza averla neanche mai iniziata. Non certo una scommessa vincente…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy