Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, il rapporto della finale di Wembley: teppisti, alcol e cocaina, rischi altissimi

LONDON, ENGLAND - JULY 07: Fans of England with a replica Euro 2020 trophy and a face mask of Harry Maguire of England celebrate their side's victory after the UEFA Euro 2020 Championship Semi-final match between England and Denmark at Wembley Stadium on July 07, 2021 in London, England. (Photo by Paul Ellis - Pool/Getty Images)

il rapporto della baronessa Louise Casey Membro della Camera dei Lord del Regno Unito, afferma che c'è stato un "fallimento collettivo" nella pianificazione della partita.

Redazione Il Posticipo

La UEFA ha già condannato l'Inghilterra a giocare una partita a porte chiuse dopo quanto accaduto nella finale  contro l'Italia. Adesso arriva anche la bocciatura da parte del governo. Come riportato dalla BBC, il rapporto della baronessa Louise Casey Membro della Camera dei Lord del Regno Unito, afferma che c'è stato un "fallimento collettivo" nella pianificazione della partita. Teppisti senza biglietto, ubriachi e drogati hanno messo a rischio l'incolumità e  rischiato di causare la morte mentre hanno preso d'assalto Wembley prima del calcio d'inizio.

RAPPORTO - Il testo non lascia spazio alle interpretazioni: 17 violazioni di massa dei cancelli di accesso per disabili e delle porte antincendio di emergenza. Secondo il rapporto la consapevolezza che circa 25.000 dei 90.000 posti di Wembley sarebbero rimasti vuoti a causa delle restrizioni del Covid ha contribuito a una "tempesta perfetta nella prima finale importante degli ultimi 55 anni rovinata da un'orda di delinquenti senza biglietto, ubriachi e drogati che hanno abusato di persone innocenti, vulnerabili e disabili, nonché agenti di polizia e volontari. Siamo davvero fortunati che non ci siano stati infortuni molto più gravi o peggiori. Impensabile che una partita di calcio sia una scusa per comportarsi in quel modo".

RISCHIO -  La polizia metropolitana ha effettuato 51 arresti collegati alla finale, 26 dei quali a Wembley, e afferma che le sue indagini sono in corso. "Gli investigatori stanno valutando decine di migliaia di ore di filmati per identificare i responsabile. Paradossalmente una vittoria dell'Inghilterra ai rigori avrebbe creato un ulteriore enorme rischio per la sicurezza pubblica con 6.000 persone che pianificavano di prendere d'assalto lo stadio a tempo pieno per festeggiare mentre i cancelli si aprivano per consentire ai possessori di biglietto di andarsene. Alcol e droghe (molte testimonianze parlano di cocaina) sono stati un fattore chiave nel disordine poiché i fan sono arrivati ​​allo stadio fino a otto ore prima del calcio d'inizio. Anche se nessuno voleva che la squadra inglese perdesse quella notte, la sconfitta è stata di enorme sollievo per il risultato dal punto di vista dell'ordine pubblico. Pioveva, e la folla si è dispersa in gran parte in silenzio. I tifosi rispettosi della legge, la nostra nazionale e il nostro gioco nazionale meritano di meglio, ed è chiaro che gli eventi dell'11 luglio non possono ripetersi".