Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, i tifosi allo stadio soggetti a controlli a campione

LONDON, ENGLAND - AUGUST 15: Nuno Espirito Santo, Manager of Tottenham Hotspur celebrates their side's first goal scored by Heung-Min Son of Tottenham Hotspur (not pictured) during the Premier League match between Tottenham Hotspur and Manchester City at Tottenham Hotspur Stadium on August 15, 2021 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Nuove forme di controllo mirate al contenimento della pandemia.

Redazione Il Posticipo

In Italia infuria la polemica per gli accessi allo stadio. In Inghilterra il governo ha ritirato le restrizioni a luglio, ma non è ancora chiaro se i "passaporti vaccinali" verranno introdotti nel corso dell'anno. La Premier, però, mette le cose in chiaro sin da subito. E come riporta il Sun,  ha annunciato nuove forme di controllo mirate al contenimento della pandemia: i tifosi allo stadio sono e saranno soggetti a controlli a campione. Dunque, chiunque andrà allo stadio, non potrà farsi cogliere impreparato: al momento di accedere all'impianto deve essere pronto a dimostrare di essere stato vaccinato due volte o di aver ricevuto un test negativo nelle 48 ore antecedenti la partita.

COMUNICATO - L'idea è di non lasciare nulla al caso. E nasce a garanzia la sicurezza a chiunque entrerà allo stadio. La Premier ha diramato un comunicato affermando che i controlli avverranno "inizialmente" per le prime giornate della stagione. Ai tifosi è stato detto che devono aspettarsi l'introduzione di controlli casuali. Si specifica inoltre che la misura è solo momentaneamente temporanea. Esiste infatti la possibilità che possa diventare obbligatoria.

PREVENZIONE - La Premier League ha anche chiesto di continuare a indossare mascherine nelle aree interne. Nonché di evitare contatti ravvicinati con estranei. "Anche se la nazione sta riaprendo, il governo ha chiarito che la pandemia è ancora lontana dall'essere finita. È possibile che le misure di sicurezza per le partite possano essere soggette a modifiche con breve preavviso. I tifosi dovrebbero continuare a seguire le ultime linee guida sulla salute pubblica e le indicazioni del loro club".

OTTIMISMO - Resta comunque un certo ottimismo sulla possibilità di poter continuare ad ospitare il pubblico a pieno regime. "La Premier League continuerà a consultarsi con tutte le principali parti interessate. E condurrà una serie di campagne di coinvolgimento per aiutare tutti i possessori di biglietti a garantire che siano pronti per la partita. Anche in questi tempi incerti, siamo ottimisti sul fatto che, continuando a lavorare insieme a tifosi, gruppi di tifosi, parti interessate del calcio, governo nazionale e autorità locali, tutti possano godersi stadi pieni e vibranti rimanendo al sicuro dal contagio".