Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, i casi di Covid-19 aumentano: possibile stop al calcio per due settimane

Tanti casi di Covid-19. Anzi, troppi casi. Il calcio inglese si ritrova di nuovo di fronte all'incubo della pandemia, al punto che da quelle parti ci si pone una domanda: non sarà il caso di fermarsi per un paio di settimane? Un qualcosa a cui...

Redazione Il Posticipo

Tanti casi di Covid-19. Anzi, troppi casi. Il calcio inglese si ritrova di nuovo di fronte all'incubo della pandemia, complice anche l'ormai celebre "variante" che rende il virus più contagioso. E gli effetti si vedono, soprattutto in Premier League. Rinviato il match tra Everton e Manchester City per un focolaio nel club guidato da Pep Guardiola e chissà quante partite a breve faranno la stessa fine. Al punto che da quelle parti ci si pone una domanda: non sarà il caso di fermarsi per un paio di settimane? Un qualcosa a cui non si vorrebbe neanche pensare, ma che secondo il DailyMail potrebbe accadere a breve. Uno stop necessario per "resettarsi" e bloccare l'aumento dei casi.

CHIUSURA - Al momento, spiega il tabloid, non ci sono piani al riguardo, ma la sensazione è che almeno il calcio minore sia sulla strada di una seconda chiusura, dopo quella di marzo che è stata comune a tutto il mondo. In Inghilterra sono poi ripresi solo la Premier e i campionati organizzati dalla Football League, quindi dalla First alla Third Division. Per il calcio dilettantistico, la stagione si è chiusa in primavera. E il terrore è che si debba prendere di nuovo la stessa decisione, quindi, meglio prevenire e fermarsi il tempo necessario per bloccare la curva e impedire che la situazione degeneri, rendendo impossibile giocare per un tempo più lungo.

(Getty Images)

PROBLEMI - Nel frattempo, anche in Premier ci sono parecchi casi scottanti. Lo Sheffield United e il Fulham, che hanno effettuato i tamponi dopo la partita del weekend, hanno parecchi positivi e il numero totale è di 18. A rischio c'è quindi il derby londinese tra i Cottagers e il Tottenham di Mourinho. A Southampton l'allenatore Hasenhuttl ha saltato la partita contro il West Ham perchè si è autoisolato dopo che un membro della sua famiglia è risultato positivo al coronavirus. E gli ispettori della Premier League avrebbero segnalato parecchie violazioni del protocollo da parte dei club. Insomma, come ha detto anche Sam Allardyce, da poco tornato in panchina, creare un corto circuito fermandosi due settimane potrebbe essere la soluzione. Ma la domanda è una sola: basterebbe?

Potresti esserti perso