Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, esplode la polemica: Trippier sconta la squalifica giusto in tempo…

MADRID, SPAIN - MARCH 07: Kieran Trippier of Atletico de Madrid shakes hands with Luka Modric of Real Madrid following the La Liga Santander match between Atletico de Madrid and Real Madrid at Estadio Wanda Metropolitano on March 07, 2021 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Trippier è stato convocato da Southgate esattamente allo scadere della sua squalifica per le violazioni al regolamento sulle scommesse.

Redazione Il Posticipo

Ogni calciatore, salvo rare eccezioni, sogna di vestire la maglia della propria nazionale. Poi, se la chiamata arriva all'esatto scadere di una squalifica comminata dalla stessa federazione, fa ancora più piacere: vuol dire che la Federazione e l'allenatore della nazionale non portano poi così tanto rancorosa. È quello che è successo a Trippier, convocato da Southgate esattamente allo scadere della sua squalifica per le violazioni al regolamento sulle scommesse.

LA SANZIONE - Il terzino dell'Atletico Madrid era stato squalificato per 10 settimane per aver  dato delle chiare indicazioni in anticipo a dei suoi amici su dettagli e tempistiche del suo trasferimento dal Tottenham all'Atletico Madrid. Questo va contro le regole sul calcio scommesse della Football Association inglese che, oltre a sospendere il terzino per 10 settimane, lo ha multato per 77.000€. Ora, come riporta il Mundo Deportivo, tutto sembra passato nel dimenticatoio. La sanzione è scontata e la FA consente al commissario tecnico inglese Gareth Southgate di convocare il ragazzo per le partite di qualificazione ai mondiali di fine marzo.

 (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

NEANCHE A FARLO APPOSTA - L'ambiente dell'Atletico Madrid, però, secondo la stampa spagnola non ha preso troppo bene la "coincidenza" della durata della squalifica con il periodo di assenza di partite della nazionale inglese. Era già nell'aria che Southgate lo convocasse allo scadere della sua squalifica ma le tempistiche creano dei sospetti. Il ragazzo è arruolabile per le partite contro San Marino del 25 marzo, Albania il 28 e Polonia il 31 marzo. Quanto basta per irritare l'Atletico, ma c'è poco da fare. Scontata la pena, il calciatore può tornare in campo. Casualmente, me non troppo secondo quanto riportano oltre i Pirenei, quando ricomincia l'attività internazionale della nazionale di Sua Maestà. Ovviamente, al di là delle polemiche, il difensore non può che dimostrare la propria soddisfazione sui social twittando: "Felicissimo di tornare in Inghilterra per le prossime partite. Non vedo l'ora di incontrare i ragazzi". Che fosse tutto calcolato o meno, non è dato saperlo. L'unica certezza è che questa spiacevole vicenda sia arrivata alla fine.

Potresti esserti perso