Inghilterra, consigli per gli acquisti: Diego Costa al City

A Guardiola serve un attaccante. E l’ex giocatore dell’Atletico è ancora senza squadra…

di Redazione Il Posticipo

Mercato, consigli per gli acquisti. A una settimana scarsa dal termine delle trattative, c’è chi come Diego Costa è ancora senza squadra. E nelle ultime ore, arriva una proposta. L’idea è che l’ex attaccante dei colchoneros possa essere un rinforzo per il City di Guardiola.

NECESSARIO – La tesi, riportata da AS è di Richard. L’ex calciatore sostiene che per vincere la Premier Guardiola abbia bisogno di una punta di peso e in grado di garantire gol e fisicità in mezzo all’area di rigore. Ci sarebbe Sergio Aguero, ma le condizioni del Kun non garantiscono certezze. E sebbene il ventaglio di scelte a disposizione del tecnico siano piuttosto ampio, appare evidente che la posizione del centravanti è quella più traballante. Senza Aguero, c’è Gabriel Jesus che è un attaccante con caratteristiche diverse dall’argentino. In alternativa, si può adattare Sterling. E anche Ferran Torres, in caso di emergenza, può adattarsi. Nessuno però ha il peso di Diego Costa che sa bene come si vince una Premier. Per informazioni, chiedere ad Antonio Conte.

ISTANT TEAM – Il movimento di mercato non sarebbe certo ad ampio raggio. Se Diego Costa arrivasse a Manchester, l’operazione assumerebbe i contorni del classico innesto da “instant team”. Un giocatore rodato, avanti con gli anni ma che è comunque ancora abbastanza integro fisicamente e non costa nulla oltre al suo stipendio. Certamente Costa  non garantisce continuità per i prossimi anni ma la ragionevole certezza di poter rendersi immediatamente utile alla causa.

cavani
(Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

ESEMPIO – L’esempio più lampante, per il City, del resto è… in città. Soslkjaer ha trovato in Cavani una risorsa eccezionale. L’unico dubbio era legato alle sue condizioni fisiche ma dopo qualche settimana di lavoro il centravanti sudamericano si è allineato al livello dei compagni di squadra ed è diventato molto più di un semplice “dodicesimo”. Del resto è difficile immaginare che un bomber come lui, in una squadra che produce occasioni da gol, non possa raggiungere comodamente la doppia cifra. “Impegnerebbe non poco le difese avversarie, permettendo inserimenti negli spazi ai compagni”. Insomma Guardiola ci andrebbe a nozze. Resta solo da capire se il tecnico accetterà il consiglio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy