Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, che rivoluzione: da quest’anno nelle serie inferiori arrivano le espulsioni temporanee!

Le nuove regole che sono appena entrate in vigore vanno subito imparate. Ma c'è qualcuno che in attesa di cominciare il campionato dovrà studiare un po' di più. Magari senza fare troppa fatica, perchè in fondo il concetto è molto semplice....

Redazione Il Posticipo

Le nuove regole che sono appena entrate in vigore valgono per tutti e vanno subito imparate, per evitare di incappare in figuracce sul campo e fuori. Ma c'è qualcuno che in attesa di cominciare il campionato dovrà studiare un po' di più. Magari senza fare troppa fatica, perchè in fondo il concetto è molto semplice. Chi viene ammonito, si fa dieci minuti fuori dal campo. La più classica delle espulsioni temporanee, che però fino ad ora era stata una caratteristica di altri sport, come il rugby o la pallanuoto. E invece, come riporta il Sun, in Inghilterra questa regola sta per essere applicata anche al calcio.

OBIETTIVI - Una scelta, quella della Football Association, di cui già si era parlato in passato, ma che ora è pronta a finire nero su bianco. Le divisioni inferiori della piramide del football di Sua Maestà saranno infatti il banco di prova delle espulsioni temporanee, che sono già state sperimentate in alcune competizioni e che, da quanto riporta il tabloid, hanno anche funzionato bene. L'obiettivo era quello di migliorare il comportamento in campo dei calciatori, ma anche di impedire a chi gioca di interferire con le decisioni dell'arbitro. Ed evidentemente, la consapevolezza di finire fuori per dieci minuti, invece che beccarsi il "solito" giallo per intervento non regolamentare o per proteste, ha funzionato molto bene come deterrente.

ANCHE NELLA FOOTBALL LEAGUE? - LA FA ritiene che le espulsioni temporanee potrebbero diminuire di gran lunga i falli, le risse in campo e gli assembramenti in protesta davanti ai fischietti. E da un sondaggio che ha interessato arbitri, calciatori e allenatori, la stragrande maggioranza degli interpellati ha dichiarato che il progetto dovrebbe essere portato avanti anche a livelli più alti, magari fino ad arrivare alla Football League. Per ora, toccherà alla quinta, alla sesta e alla settima categoria del National League System, vale a dire dalla nona all'undicesima divisione. Poi, si vedrà, come ha spiegato Mark Bullingham, l'amministratore delegato della Football Association, "la sperimentazione ha mostrato un impatto enorme sul comportamento dei giocatori. E noi vogliamo che questo impatto arrivi a tutte le categorie, per rendere il calcio più divertente per tutti". Quindi, nelle divisioni inferiori inglesi...meglio non far arrabbiare l'arbitro!