Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inghilterra, caos sostituzioni in FA Cup: l’Exeter ne fa sei, ma non perde a tavolino, col Bradford si rigioca

(Photo by Julian Finney/Getty Images)

In Premier League i cambi sono ancora tre, ma in FA Cup sono diventati cinque in questa stagione. E l'introduzione, ma soprattutto l'interpretazione della nuova norma ha già creato qualche problema.

Redazione Il Posticipo

Da quando la pandemia ha scombinato e non poco il mondo del calcio, sono arrivate delle ulteriori innovazioni allo sport più amato al mondo. Non ultima quelle delle cinque sostituzioni, che è stata implementata nel periodo in cui si tornava a giocare dopo il lockdown planetario e c'erano partite ogni poche ore. Ma siccome non è che i calendari odierni siano meno compressi anche quando non si torna da uno stop forzato di tre mesi, un po' ovunque si è deciso di tenere i cinque cambi. Tranne che in Inghilterra, dove quando si parla di calcio evidentemente amano distinguersi. Ma l'introduzione della nuova norma in alcune competizioni ha già creato qualche problema.

SEI CAMBI - In Premier League i cambi sono ancora tre, ma in FA Cup sono diventati cinque in questa stagione. E, come successo alla Roma contro lo Spezia in Coppa Italia nella scorsa stagione, qualcuno si è fatto male i conti durante una partita. Come spiega il Sun, l'Exeter City sarà costretto a ripetere il match vinto per 3-0 contro il Bradford City nel replay del primo turno. I padroni di casa hanno infatti effettuato tutte e cinque le sostituzioni durante i tempi regolamentari, salvo poi effettuare un sesto cambio nei supplementari. Un qualcosa che non è previsto dal regolamento e che quindi rende a tutti gli effetti non valida la partita. Ma perchè si rigioca invece che dare il match vinto a tavolino al Bradford?

MANCANZA DI CHIAREZZA - Perchè...c'è stata un po' di confusione. DevonLivespiega, per bocca del presidente dell'Exeter, che a non essere molto chiari sono stati i membri della squadra arbitrale. "C'è stata una mancanza di chiarezza riguardo quante sostituzioni si possono fare e quando si possono fare. Stiamo preparando un esposto alla FA, visto che non c'è per nulla chiarezza su regole che sono cambiate negli ultimi anni. Ovviamente rispetteremo il regolamento, ma nonostante abbiamo chiesto più volte al quarto uomo spiegazioni, considerando che è il suo lavoro, questa chiarezza non ci è stata data". E forse è proprio per questo che il comitato disciplinare della FA, dopo aver sentito tutte le parti in causa, ha optato per rigiocare la partita. Certo, sarebbe stato tutto più semplice se anche il Bradford avesse fatto il suo sesto cambio. Ma evidentemente, gli ospiti hanno optato per la prudenza...