Inghilterra: arbitro dimentica la monetina, fa il sorteggio con la morra cinese e…viene sospeso dalla FA

David McNamara stava per iniziare a dirigere la partita tra Manchester City e Reading valida per la Women Super League. E piuttosto che tornare indietro e perdere tempo, ha fatto decidere palla o campo attraverso una partita…di morra cinese. Che gli è costata cara!

di Redazione Il Posticipo

Ultimamente gli arbitri in Inghilterra sono sempre più al centro di controversie e di storie particolari. A inizio stagione c’è stato il fischietto Bobby Madley, allontanato dalla FA per motivi non molto chiari, che si è andato a rifare una vita (e la carriera) in Norvegia. Poi è toccato a Benitez e a Guardiola interferire con il direttore di gara in maniera sbagliata, cioè parlandone bene prima della partita. Niente, non si può, l’arbitro è Colui Che Non Deve Essere Nominato, neanche per fargli i complimenti. Multa per i due allenatori. E adesso c’è un fischietto che è stato sospeso per un mese per una motivazione che ha dell’assurdo.

CARTA, FORBICE, SASSO – Come racconta il Daily Mail, David McNamara stava per iniziare a dirigere la partita tra Manchester City e Reading valida per la Women Super League, il campionato femminile inglese. Piccolo problema, il fischietto si è dimenticato una cosa abbastanza importante, che va assolutamente annoverata tra i ferri del mestiere. Non è, appunto, il fischietto, non sono nè i cartellini nè tantomeno taccuino e matita. Il buon McNamara ha lasciato negli spogliatoi la monetina per il sorteggio. Poco male, perchè piuttosto che tornare indietro e perdere tempo, anche considerando che la partita era trasmessa in TV, l’arbitro fa decidere palla o campo attraverso una partita…di morra cinese. Carta, forbice, sasso, palla a me, campo a te.

RAMANZINA – Peccato che questo piccolo inconveniente sia costato tre settimane di sospensione al fischietto britannico (che comunque potrà fare ricorso). E anche la ramanzina di Joanna Stimpson, che gestisce gli arbitri della WSL. “L’arbitro si è dimenticato la monetina. In quel momento, visto che la partita era trasmessa in TV e doveva sbrigarsi, ha fatto una pazzia. Ovviamente pensava che fosse la cosa giusta da fare e che sarebbe andato tutto bene, ma non era la cosa giusta da fare. È indifendibile, doveva essere più preparato, avere con sè la monetina. È una cosa deludente, inappropriata e per nulla professionale. Le regole del calcio prevedono che si lanci una monetina. Non credo sia qualcosa che possiamo ignorare. Certo, non voleva ridicolizzare il gioco del calcio, ma è stata una decisione sbagliata”. E quindi poco importa chi abbia vinto il sorteggio. Alla fine, ha perso solo il signor McNamara.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy