Infortunio inventato? Campbell mostra la caviglia e sbotta sui social: “Non capisco come la gente possa pensare una cosa simile”

Infortunio inventato? Campbell mostra la caviglia e sbotta sui social: “Non capisco come la gente possa pensare una cosa simile”

Campbell è un calciatore talentoso ma fragile e, dopo l’esordio nel pareggio contro il Bologna, il tecnico Longo non lo avrà a disposizione contro la Lazio. Ma la sua assenza dai convocati ha generato una polemica con i tifosi del Frosinone.

di Redazione Il Posticipo

Il suo arrivo dall’Arsenal al Frosinone ha generato parecchio interesse. Del resto Joel Campbell è un calciatore di livello…mondiale, avendo giocato entrambe le ultime manifestazioni iridate con la maglia della Costa Rica. I Gunners se ne sono innamorati nel 2014, quando l’attaccante ha contribuito alla splendida cavalcata fino ai quarti di finale dei centroamericani, e lo hanno portato all’Emirates. Un rapporto mai decollato, costellato di prestiti e di infortuni. Già, perchè Campbell è un calciatore talentoso ma fragile e, dopo l’esordio nel pareggio contro il Bologna, il tecnico Longo non lo avrà a disposizione contro la Lazio. Ma la sua assenza dai convocati ha generato una polemica.

INFORTUNIO – Campbell è fuori per un problema alla caviglia, come ha confermato lo stesso allenatore nella conferenza stampa. Eppure qualche tifoso, evidentemente, non ci ha creduto e ha accusato il costaricano di aver finto un infortunio. A dimostrarlo c’è un tweet polemico dello stesso Campbell, che in una foto ha mostrato la caviglia con tanto di tutore e ha aggiunto una didascalia che non lascia spazio all’interpretazione. “Non so come la gente possa pensare che ci si può inventare un infortunio…con queste cose non si scherza. Speriamo che nessuno debba passare qualcosa del genere“. Se c’è chi voleva le prove della problematica fisica, beh, è stato accontentato.

NIENTE NAZIONALE – E per dirimere ulteriormente la questione, arrivano anche le precisazioni dalla Costa Rica. Come riporta Sports by Campbell, il calciatore salterà il tour asiatico della nazionale e dovrà attendere il responso medico del club per capire quanto dovrà rimanere fuori dal campo. Viene anche sottolineato come qualcuno abbia avuto dubbi sulle sue effettive condizioni fisiche e che il giocatore è stato costretto a dimostrare a tutti che l’infortunio è molto reale. E ad arrabbiarsi con chi non gli ha creduto sin dall’inizio, perchè con la salute non si scherza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy