Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Infortunati United: un rosso da 122 milioni di euro in cinque anni

MANCHESTER, ENGLAND - JANUARY 24: Paul Pogba of Manchester United and Ole Gunnar Solskjær, Manager of Manchester United interact as Jurgen Klopp, Manager of Liverpool makes their way across the pitch after The Emirates FA Cup Fourth Round match between Manchester United and Liverpool at Old Trafford on January 24, 2021 in Manchester, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Profondo rosso per i red devils. E non è solo questione di pandemia ma anche di sfortuna.

Redazione Il Posticipo

Profondo rosso per i red devils. E non è solo questione di pandemia. Anche la malasorte ha influito parecchio nel bilancio negativo dello United. Secondo uno studio pubblicato dal Sun, il Manchester ha perso qualcosa come 105 milioni di sterline, pari a 122 milioni di euro, in stipendi pagati a giocatori infortunati e dunque impossibilitati a scendere in campo.

STIPENDI - Secondo uno studio condotto da Bonusfinder, i giocatori dello United hanno trascorso un totale di 6.378 giorni infortunati, perdendo un totale di 1.105 partite negli ultimi cinque anni. Tradotto in ingaggi, che comunque dovevano essere pagati a prescindere dall'impiego, il club ha perso circa 24 milioni di euro l'anno. A Manchester, come in tutti i top club di Premier, i calciatori percepiscono stipendi astronomici. E nessuno li contesta. Molto più discutibile, invece, la gestione del recupero dei lungodegenti. Negli ultimi anni, sono stati tutti di primissima fascia: Pogba, Rojo, Ibrahimovic, Shaw, Phil Jones ed Eric Bailly.

POGBA  - Uno dei casi più eclatanti è proprio Pogba. Il centrocampista francese campione del mondo ha sempre avuto una certa familiarità con gli infortuni: ha saltato la maggior parte della scorsa stagione a causa di un fastidioso infortunio alla caviglia. Enel computo totale ha marcato visita in  66 occasioni, negli ultimi cinque anni, durante i quali sul suo conto corrente sono stati comunque bonificati 16 milioni di sterline pari a 19 milioni di euro. Ancor peggio è andata con Rojo. Il calciatore argentino si è appena intravisto nelle sue ultime stagioni all'Old Trafford: 124 partite saltate per un costo di quasi 10 milioni di sterline. (quasi 12 milioni di euro).

ECCELLENTI - Ci sono stati anche altri infortuni eccellenti: dopo aver giocato benissimo la sua prima stagione allo United, Ibrahimovic ha subito un gravissimo infortunio al legamento crociato: out per 46 partite per un costo di quasi 9 milioni di sterline. Costo poi ammortizzato dalla sua partenza per Los Angeles. Anche Shaw, che è tornato solo di recente disponibile, ha saltato quasi tutta la stagione 2015-16 con una brutta frattura alla gamba. E da allora ha continuato a soffrire di infortuni perdendo 64 partite e "costando" 7 milioni di sterline. A completare il quadro,  la coppia di centrali difensiva formata da Bailly e Jones: 199 partite non disputate, e altri 12 milioni di sterline pagate senza poterne usufruire.