Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Inferno – Paradiso, andata e ritorno: Italia, Cecoslovacchia, Danimarca e Grecia raccontano…

MILAN, ITALY - OCTOBER 06: Head coach of Italy Roberto Mancini looks on before the UEFA Nations League 2021 Semi-final match between Italy and Spain at Giuseppe Meazza Stadium on October 06, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Dalla vittoria all'Europeo per poi sprofondare nuovamente nell'incubo di mancare nuovamente l'accesso alla fase finale della competizione iridata. Un destino in comune a quattro nazionali...

Redazione Il Posticipo

Dall'inferno al paradiso, andata e ritorno. Gli anni di Roberto Mancini alla guida della nazionale azzurra si potrebbero riassumere in una ascesa clamorosa almeno quanto la caduta successiva. Il CT ha ereditato una nazionale incapace di qualificarsi al Mondiale, l'ha condotta alla vittoria all'Europeo per poi sprofondare nuovamente nell'incubo di mancare nuovamente l'accesso alla fase finale della competizione iridata. Prima nazionale a riuscirci nel  XXI secolo, record di cui il commissario tecnico avrebbe fatto sicuramente a meno. Eppure vi sono altri tre casi.

CECOSLOVACCHIA - Il primo caso risale al quadrienno 1974-1978 e vede protagonista la Cecoslovacchia. La nazionale manca la qualificazione al mondiale che si svolge in Germania Ovest arrivando dietro la Scozia ma si prende una clamorosa rivincita proprio contro la squadra che nel frattempo si è fregiata del titolo di Campione del Mondo. Nell'Europeo 1976 la nazionale danubiana sale sul tetto d'Europa sconfiggendo in finale la Germania Ovest. Essere Campione d'Europa però non le sarà sufficiente per centrare la qualificazione ai mondiali in Argentina del 1978 che le viene negata ancora una volta dalla Scozia.

DANIMARCA - Il paese delle favole, la Danimarca, ha una storia straordinaria da raccontare nel 1992 con tanto di lieto fine.  Due anni prima però, la nazionale danese manca la qualificazione a Italia '90 piazzandosi dietro la Romania. A dirla tutta non si qualifica neanche per gli Europei in Svezia. Concede il bis nel 1992 arrivando dietro la Jugoslavia che però non parteciperà agli Europei per cause belliche. Ripescata, da Cenerentola diventa Regina. La squadra si arrampica in finale e supera la Germania Campione del Mondo. Da Campione d'Europa, però, non stacca il pass per gli USA e i mondiali del '94 arrivando dietro Spagna ed Irlanda.

GRECIA - L'ultima protagonista che vince un Europeo senza qualificarsi al mondiale antecedente e successivo al successo continentale è la Grecia. La nazionale arriva al quarto posto del girone di qualificazione per i mondiali di Corea e Giappone dietro Inghilterra, Germania e Finlandia. Vince clamorosamente nel 2004 in casa del Portogallo sconfiggendo in finale i padroni di casa. Due anni dopo torna nell'anonimato mancando la qualificazione al mondiale del 2006 arrivando quarta nel girone dietro Ucraina, Turchia e Danimarca.