Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Infantino: “Fino a che c’è rischio non si gioca”

La diretta Instagram di Ronaldo con il Presidente FIFA. Il messaggio è importantissimo.

Redazione Il Posticipo

"Ronaldo, un Fenomeno anche di comunicazione. Nella diretta su Marca  con i suoi ex compagni, il brasiliano rende,nel finale,  partecipe anche un ospite speciale il presidente FIFA Gianni Infantino.

UNITI -  Ronaldo, salutato ovviamente come "Fenomeno" dal numero uno della FIFA, parla dell'emergenza covid-19: "È dura. È ancora presto anche se diminuisce. Bisogna tener duro, stare a casa, non uscire, tenere le distanze. È una questione di rispetto per le persone che soffrono, per i medici che sono veramente degli eroi. È una guerra. Vogliamo tornare a vedere il calcio ma è ovvio che oggi la salute è la priorità. Conta solo la salute. Bisogna seguire le raccomandazioni. Ciò ci mostra come siamo piccoli e vulnerabili e quanto è globale il mondo. Dobbiamo vivere e riaprirci dopo questa chiusura. Il calcio tornerà a dare gioia e darà risposte. Farà tornare le persone a stare insieme". Ronaldo in tutta la diretta non smette mai di sorridere."Saremo ancora qui in futuro se la gente avesse bisogno di messaggi positivi". Infantino rinforza il concetto: "Spiace dirlo dalla nostra posizione di appassionati. Il calcio non ha più la priorità. È triste ma è così. Servono solidarietà e unità".

CALENDARI  - Ovviamente, Ronaldo da appassionato e Presidente di un club calcistico non può che fare una domanda sui calendari. Infantino è chiaro: "Bella domanda. Penso che bisogni rispondere che prima c’è la salute. Fino a che c’è un rischio non si gioca. Se bisogna aspettare, bisogna aspettare. Non dobbiamo mettere a rischio la vita delle persone per una partita di pallone. Dobbiamo essere responsabili e fare un passo indietro nel rispetto delle persone che soffrono. Non dobbiamo mettere pressione. Capire la situazione e parlare tra noi. Quando i governi daranno il via libera avremo degli scenari pronti".