Incredibile ma vero, lo sceicco Mansour spende 800mila euro…per comprarsi la FA Cup!

La FA Cup ancora oggi rappresenta al meglio il Football di Sua Maestà, il trofeo che tutti in Inghilterra un giorno sognano di poter sollevare. Il proprietario del Manchester City ci è riuscito due volte da quanto è a capo del club, ma questo evidentemente non gli è bastato. E quindi ha deciso…di comprarsene una molto speciale.

di Redazione Il Posticipo

Per qualsiasi appassionato di calcio, il fascino della FA Cup è innegabile. Del resto si parla della più antica competizione calcistica ufficiale del mondo, nata nel 1871 e che ancora oggi rappresenta al meglio il Football di Sua Maestà. Un torneo a cui partecipano tutte le squadre professionistiche e che spesso regala spazio anche a club che militano in campionati di livello più basso. Insomma, la coppa che tutti in Inghilterra un giorno sognano di poter sollevare. Il proprietario del Manchester City, lo sceicco Mansour, ci è riuscito due volte da quanto è a capo del club, ma questo evidentemente non gli è bastato. E quindi, come spiega il Sun, ha deciso…di comprarsene una.

800MILA EURO – E non una qualsiasi, ma la più antica FA Cup ancora in circolazione, quella utilizzata per premiare i vincitori del torneo tra il 1896 e il 1910. A settembre la coppa è stata acquistata in un’asta da un misterioso compratore, che alla fine non era altri che lo sceicco, che per aggiudicarsela ha speso 760mila sterline, quindi oltre 800mila euro. Mansour comunque provvederà a prestarla immediatamente al National Football Museum di Manchester, dove sarà esposta. Il presidente del City Khaldoon al Mubarak ha spiegato il valore anche simbolico dell’acquisto: proprio nel periodo in cui il trofeo in questione era utilizzato per la premiazione, i Citizens hanno vinto per la prima volta la competizione. Quindi, in un certo senso, quella FA Cup…è tornata a casa.

(Photo by Francois Nel/Getty Images)

I MOTIVI – “La Coppa è una testimonianza tangibile della ricca e lunghissima storia del calcio inglese, a cui è legato indissolubilmente il Manchester City. Vincere questo esatto trofeo nel 1904 è stato un momento che ha cambiato la storia del club e della città, rendendo il calcio una parte fondamentale della comunità cittadina. Lo sceicco Mansour crede che un trofeo di così alto significato culturale debba essere condiviso con la gente di Manchester, con la famiglia del calcio inglese e con chiunque ami il calcio”. E visto che il museo del pallone è proprio da quelle parti, il proprietario del City ha preso due piccioni con una fava. Anche se di certo non mancherà l’ironia di chi, visto il potere economico del club, potrà dire che…si sono comprati persino la FA Cup.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy