Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile ma vero, il Leeds deve pagare 20 milioni per un calciatore schierato 3 volte e che…non è più suo

Incredibile ma vero, il Leeds deve pagare 20 milioni per un calciatore schierato 3 volte e che…non è più suo - immagine 1
Nell'estate 2019 il Leeds preleva Jean-Kevin Augustin dal Lipsia in prestito, ma il calciatore fa tre presenze in un anno. Eppure c'era una clausola che obbligava il club al riscatto, quindi i tedeschi hanno fatto causa agli inglesi...e hanno vinto!

Redazione Il Posticipo

Il mercato è fatto di clausole e di possibilità, che non sempre sono...molto chiare quando si mettono nero su bianco. Basterebbe pensare al caso Griezmann, con Atletico Madrid e Barcellona che avevano due visioni totalmente diverse delle condizioni da maturarsi affinchè i Colchoneros dovessero per forza riscattare il Piccolo Diavolo. Alla fine i due club spagnoli si sono messi d'accordo, ma non sempre ci si riesce. Anzi, ci sono situazioni in cui si finisce in tribunale, con sentenze che inevitabilmente fanno discutere. Ed è decisamente il caso di Jean-Kevin Augustin, che ha creato una controversia tra il Leeds United e l'RB Lipsia che è arrivata fino al TAS. Che ha appena detto la sua...

La clausola e la pandemia

—  

Meglio ricapitolare la situazione con l'aiuto di MundoDeportivo... Nell'estate 2019 il Leeds United preleva Augustin dal Lipsia in prestito, ma il calciatore non entra mai nelle grazie di Bielsa. In tutto le sue presenze con la squadra inglese sono tre e nel giugno 2020 il francese torna in Sassonia. Eppure c'è una clausola abbastanza particolare nel suo contratto: in caso di promozione in Premier League, il Leeds è costretto ad acquistare il calciatore per circa una ventina di milioni di euro. Ma quando finisce il prestito a fine giugno 2020, la promozione non è ancora arrivata, perchè siamo nell'anno dello stop ai campionati per la pandemia. Dunque gli inglesi ritengono che la condizione per l'obbligo di riscatto non sia maturata nei tempi del prestito e Augustin...proprio non lo vogliono prendere.

Le decisioni della FIFA e del TAS

—  

A quel punto, il Lipsia si rivolge alla FIFA. La federazione internazionale decide che hanno ragione i tedeschi e obbliga il Leeds a effettuare la prima tranche del pagamento, 6,7 milioni di euro. Gli inglesi però non ci stanno e fanno ricorso al TAS. Il tribunale per gli arbitrati ci ha messo un po', ma alla fine ha dato il suo verdetto, confermando quello della FIFA: il Leeds deve pagare tutti i quasi 20 milioni al Lipsia, per un giocatore che ha schierato tre volte e che comunque ora...non è suo. Dopo l'esperienza in Inghilterra, infatti, Augustin è stato ceduto a titolo definitivo al Nantes (e anche lì non è andata benissimo) e adesso è approdato al Basilea. Non proprio la carriera di un calciatore...da 7 milioni a presenza!