Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile, ma vero: dopo la doppietta al Liverpool, Marcos Llorente chiama il suo cane…Anfield

Marcos Llorente, centrocampista dell'Atletico Madrid, difficilmente si dimenticherà la notte in cui ha affondato il Liverpool campione d'Europa, a casa sua, con una doppietta entrata nella storia. Se poi, per qualche strano motivo, dovesse farlo,...

Redazione Il Posticipo

Ci sono partite che restano nella memoria di tutti: tifosi, semplici appassionati e soprattutto calciatori. Verrebbe da pensare che, per chi scende in campo per lavoro, le partite siano tutte uguali, o quasi. Ma invece, ovviamente, non è così. Il confine tra vittoria e sconfitta aiuta a rendere novanta minuti memorabili, così come l'importanza della posta in palio. Ognuno, però, ricorda meglio le partite in cui è protagonista, nel bene o nel male. E Marcos Llorente, centrocampista dell'Atletico Madrid, difficilmente si dimenticherà la notte in cui ha affondato il Liverpool campione d'Europa, a casa sua, con una doppietta entrata nella storia.

ANFIELD - Se poi, per qualche strano motivo, dovesse farlo, gli basterà guardarsi accanto quando è a casa e trovare...Anfield. Già, perchè come ha raccontato lui stesso attraverso una story di Instagram, lo spagnolo ha chiamato il suo nuovo cane proprio come lo stadio del Liverpool. Bei ricordi per lui da quelle parti, ovviamente, abbastanza da decidere di utilizzare il nome dell'impianto dei Reds per battezzare il suo amico a quattro zampe. "Giorno 22: Anfield guarda il mondo che passa", spiega Llorente, immortalando il suo cane alla finestra, mentre anche lui cerca di passare il tempo durante l'autoisolamento imposto dalla pandemia di coronavirus.

REAZIONI - I tifosi, sia quelli dell'Atletico che gli altri, neanche a dirlo, si sono scatenati. Il commento più gettonato, ovviamente, richiama all'inno dei Reds: "Sicuramente, un cane che non camminerà mai da solo". I supporter della squadra di Simeone ricordano con altrettanta gioia la vittoria in terra inglese e qualcuno chiosa: "Così può mettere di nuovo Anfield al guinzaglio". I tifosi di Klopp e compagnia, però, non la prendono benissimo e chiedono allo spagnolo "dov'è la tua ultima Champions League, amico?". Se mai Llorente dovesse rispondere, se ne potrebbero vedere delle belle, perchè una coppa il centrocampista ce l'ha in bacheca. Ed è quella vinta a Kiev, proprio contro il Liverpool, nella serata da incubo di Karius...