Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile ma vero, con Lewa in campo, da febbraio il Bayern parte sempre…da 1-0!

Incredibile ma vero, con Lewa in campo, da febbraio il Bayern parte sempre…da 1-0!

Non c’è una regola del calcio per cui un bomber immancabilmente va a segno in ogni partita. A meno che il bomber in questione non sia Robert Lewandowski…

Redazione Il Posticipo

Quando una squadra ha in rosa un attaccante che segna parecchio, si dice che…parte da uno a zero. Poi in realtà non è sempre così, perché non c’è una regola del calcio per cui un bomber immancabilmente va a segno in ogni partita. A meno che il bomber in questione non sia Robert Lewandowski. Il polacco continua a dimostrare il suo valore con una media gol che fa paura, ma il vero punto in più a favore del centravanti del Bayern è una continuità fuori dal comune. E nel suo caso sì che si può dire che quando lui è in campo il Bayern parte da uno a zero. E c’è anche una data da cui partire.

DA FEBBRAIO - Undici febbraio 2021, vittoria del Bayern per 1-0 nella finale del Mondiale per Club. Un giorno a suo modo storico, perché si tratta dell’ultima partita del club bavarese in cui Lewandowski, pur scendendo in campo, non è andato a segno. Dopo di che, solo gol, almeno uno in ogni partita. E in ogni competizione, perché anche il palcoscenico non ha fatto differenza. Bundesliga, Champions League e Supercoppa Europea, tutto è terreno di caccia del polacco. E a questo punto il Paris Saint-Germain deve ringraziare l’infortunio che ha tenuto fermo il centravanti per i quarti di finale di Champions della scorsa stagione, visto che alla fine i transalpini sono passati forse anche perché non c’era Lewandowski in campo…

NAZIONALE - Esiste dunque un modo per non fare segnare il centravanti? Nì, perché a ben vedere dal 5 febbraio ci sono state alcune partite in cui Lewa ha giocato ma non ha segnato. Ma sono poche e soprattutto sono quelle della nazionale polacca. Con la Polonia, il bomber qualche passaggio a vuoto ce l’ha avuto. Uno anche agli Europei, nella prima partita del girone, ma poi si è rifatto segnando tre gol nelle altre due, non riuscendo comunque a far qualificare i suoi alla fase a eliminazione diretta. Ma col Bayern no, mai un colpo sparato senza fare centro. E non sorprende che con Flick o con Nagelsmann la sinfonia non sia cambiata per nulla. Col polacco si parte davvero sull’1-0!