Incredibile ma vero, a Siviglia nasce la…Società Sportiva Sabrina Salerno!

Incredibile ma vero, a Siviglia nasce la…Società Sportiva Sabrina Salerno!

Dare un nome a una squadra non è poi così semplice, soprattutto se quello della città in cui nasce è già prenotato. Ma a volte la fantasia supera la realtà, soprattutto quando si tratta di trovare un nome per una squadra di calcetto. A quel punto, vale davvero tutto, persino chiamarla in onore…di Sabrina Salerno.

di Redazione Il Posticipo

Dare un nome a una squadra non è poi così semplice, soprattutto se quello della città o del quartiere in cui nasce è già prenotato. In casi simili (ma non solo), l’ispirazione deve per forza di cose arrivare da qualcos’altro e quindi c’è chi si è divertito con la mitologia (l’Ajax, l’Atalanta, l’Hercules) e chi ha optato per il latino (la Juventus, ma anche la Pro Patria) o il greco come l’Hellas. Ma a volte la fantasia supera la realtà, soprattutto quando si tratta di trovare un nome per una squadra di calcetto. A quel punto, vale davvero tutto, persino chiamarla in onore…di Sabrina Salerno.

SABRINA – E quindi nasce la Società Sportiva Sabrina Salerno, che tra le altre cose non gioca in Italia ma…a Siviglia. Considerando che da quelle parti ci sono già i campioni di Europa League e anche il Betis, il fondatore non aveva molta scelta geografica e ha optato per gli anni Ottanta. La cantante genovese è un mito un po’ in tutto il mondo e, come spiega a Marca uno dei calciatori della squadra, è sembrato logico omaggiarla. “Siamo tutti cresciuti negli anni Ottanta e crediamo che Sabrina Salerno meriti un omaggio, sentito e sincero”. A partire dal logo, che prevede un disegno stilizzato della Sabrina nazionale, con il classico costume dei suoi video.

CALCIO ITALIANO – E poi spunta un motto rigorosamente in italiano: Gloria e disordine. “La gloria già ce l’abbiamo, il disordine arriva quando comincia a rotolare il pallone”. Tanta goliardia, dunque, ma anche un modo per ricordare l’infanzia. “Vogliamo omaggiare Sabrina per la sua musica, per la sua bellezza e perchè è apparsa nelle nostre vite proprio nel momento in cui abbiamo cominciato a dare calci a un pallone. E poi siamo tutti appassionati di calcio italiano e quindi è un modo anche per chiudere il cerchio”. La Società Sportiva Sabrina Salerno deve ancora scendere in campo, perchè con le restrizioni imposte dal Covid-19 non è ancora stato possibile il debutto ufficiale. Ma quando lo farà, facile immaginare che i calciatori entreranno sul terreno di gioco al ritmo di “Boys”…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy