Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile in Romania: allenatore si dimette dopo…un pesce d’aprile finito male!

La dirigenza del CD Industria Galda de Jos si è messa d'accordo con una testata locale per fare uno scherzo al tecnico Stefan Fogorosi. Il compito del quotidiano era quello di pubblicare un articolo che spiegava che l'allenatore era stato...

Redazione Il Posticipo

Come ogni anno, tra bufale da competizione e notizie palesemente inventate, il primo aprile ha regalato parecchio materiale su cui scherzare. Anche nel calcio c'è stato chi si è divertito, come il Palermo che ha pubblicato una terza maglia molto particolare, coi colori...del Catania. I tifosi non l'hanno presa per nulla bene, ma una volta che è stato acclarato che si trattava di uno scherzo tutti si sono fatti una risata e la cosa è finita lì. Non si può dire lo stesso guardando quanto è successo nella terza divisione rumena, dove una burla organizzata nel giorno da sempre deputato alle prese in giro ha avuto un effetto decisamente inatteso: l'allenatore del CD Industria Galda de Jos si è dimesso.

SCHERZO - A raccontare questa strana storia è SportExpress, che riprende un post su Twitter del giornalista romeno Emanuel Rosu. In pratica, la dirigenza del CD Industria Galda de Jos si è messa d'accordo con la testata Alba Sport per fare uno scherzo al tecnico, Stefan Fogorosi. Il compito del quotidiano era quello di pubblicare un articolo che spiegava che l'allenatore era stato esonerato dopo la terza sconfitta consecutiva dal suo arrivo. Fogorosi aveva infatti preso da poco in mano le redini della squadra, desolatamente ultima nel girone 9 della Liga III, con appena quattro punti in 14 partite, ottenuti con una vittoria, un pareggio e addirittura dodici sconfitte. Insomma, non proprio una situazione su cui scherzare. Ma il club è andato avanti nel suo intento.

REAZIONE - L'articolo è stato pubblicato e le conseguenze non hanno tardato ad arrivare. Del resto, primo aprile o no, non si tratta esattamente qualcosa che si può prendere con molta ironia, soprattutto perchè in momenti del genere non è poi così improbabile che la dirigenza decida davvero di mostrare la porta a chi dirige la squadra. E infatti alla fine il risultato è stato esattamente quello. Fogorosi, pur essendo stato avvisato che si trattava di uno scherzo, si è sentito particolarmente offeso e ha deciso di dimettersi, lasciando la squadra senza possibilità di ripensarci. E i tifosi, come l'hanno presa? All'apparenza, abbastanza bene, anche se qualcuno sui social comprende la scelta del tecnico: "al posto suo mi sarei arrabbiato anche io". Dunque, attenzione ai pesci d'aprile!

Potresti esserti perso