Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile Huddersfield: quella dello sponsor enorme era solo…una trovata pubblicitaria!

La nuova maglia dell'Huddersfield, con lo sponsor un po' troppo in evidenza, è diventata motivo del contendere da parte di tifosi e addetti ai lavori. E va a finire che il risultato desiderato...era proprio quello!

Redazione Il Posticipo

La pubblicità, si sa, è l'anima del commercio. E di qualcosa, purchè se ne parli, va bene anche parlarne male. Di conseguenza, Paddy Power, celebre casa di scommesse inglese, sarà stata felicissima del fatto che la nuova maglia dell'Huddersfield sia diventata motivo del contendere da parte di tifosi e addetti ai lavori. Normale, visto che nelle prime immagini della nuova divisa lo sponsor sembrava più...una fascia da miss, che copriva trasversalmente tutta quanta la maglia. Apriti cielo, i tifosi dei Terriers non l'hanno presa per niente bene e hanno gridato al boicottaggio, facendo finire la questione sulle prime pagine dei giornali anche fuori dal Regno Unito.

TROVATA - E va a finire che il risultato desiderato...era proprio quello. Una trovata pubblicitaria ben orchestrata, che faceva leva sui sentimenti contrastanti che la nuova divisa avrebbe generato. Lo conferma Paddy Power attraverso il suo direttore marketing, che ha spiegato al Sun che quella dello sponsor trasversale è stata...una presa in giro. "Gli sponsor sulla maglia si sono spinti troppo oltre. Accettiamo che ci sia bisogno delle sponsorizzazioni nel calcio, ma la maglia dovrebbe rimanere sacra. E quindi ci rivolgiamo agli altri sponsor con la campagna Save Our Shirt ("salviamo la nostra maglia", ndt), per dare ai tifosi quello che vogliono". E improvvisamente i "cattivi" di questa storia...diventano eroi.

CAMBIO MAGLIA - A dimostrazione del giochino, l'Huddersfield ha presentato le vere maglie per la prossima stagione, sulle quali il logo di Paddy Power non c'è, neanche da qualche parte o in lettere piccolissime. Una scelta che ha fatto felicissimi i tifosi e che in ogni caso continuerà a garantire alla casa di scommesse molta pubblicità, soprattutto se qualcuno dovesse prendere sul serio la campagna "lanciata" dall'azienda irlandese. Nel frattempo, chi ha comprato la versione con lo sponsor, potrà cambiarla gratuitamente nella prima partita casalinga del club. E se poi a qualcuno sarà piaciuta così tanto da tenerla, bene anche così. In fondo, il concetto è sempre lo stesso: bene o male, l'importante è che se ne parli.