Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile Gerson, le big inglesi lo vogliono ma lui…dice di no: “Mi sento a casa al Flamengo, qui sono benvoluto”

In Italia il suo nome è sinonimo di flop, dopo che con Roma e Fiorentina non ha saputo mostrare il suo valore. Ma evidentemente qualche estimatore Gerson ce l'ha. Mourinho lo vuole al Tottenham e Lampard lo vedrebbe volentieri nel centrocampo del...

Redazione Il Posticipo

In Italia il suo nome è sinonimo di flop, dopo che sia con la maglia della Roma che con quella della Fiorentina non ha saputo mostrare il suo valore. Ma evidentemente qualche estimatore Gerson ce l'ha e le buone prestazioni con la maglia del Flamengo possono regalargli una nuova opportunità nel calcio che conta. E dopo la Serie A, in cui non ha brillato, il verdeoro potrebbe sbarcare addirittura in Premier League. Mourinho lo vuole al Tottenham e Lampard lo vedrebbe volentieri nel centrocampo del suo Chelsea. Ma è lo stesso brasiliano a nicchiare verso un ritorno in Europa.

CASA - Parlando ai microfoni di Globoesporte, l'ex romanista è stato molto chiaro: al momento, si trova benissimo in Brasile. "Dopo un anno al Flamengo, posso giurare di non aver parlato con nessun altro club. Sono totalmente concentrato sul Flamengo. Mi sento a casa, sono felice, benvoluto e gioco in una squadra che non ha nulla da invidiare a quelle europee. Non posso escludere nulla per il futuro, il calcio è anche questo, ma ora come ora sono molto felice e soddisfatto di giocare in un club che amo. Qui ho riscoperto me stesso e voglio vincere altri trofei con questa maglia". Evidentemente l'esperienza in Serie A ha scottato Gerson, che ora vuole continuare a crescere con meno pressioni in patria.

I MOTIVI DEL NO - Alla sua volontà di rimanere in Brasile, certamente contribuisce anche il recente rinnovo di Jorge Jesus con il Flamengo. Il tecnico portoghese non ha solo portato il club carioca alla doppietta in campionato e Copa Libertadores, ma ha anche dato nuova linfa a Gerson e a un altro calciatore che da queste parti ha fatto la figura...del bidone, Gabigol. Dunque, meglio rimanere a Rio e cercare di impressionare anche Tite giocando nel campionato di casa, piuttosto che dover competere per un posto nella mediana di club importanti come Chelsea o Tottenham, ma senza la certezza di essere uno dei punti fermi della squadra.